“1 Giugno Green”: un successo di educazione ambientale per i giovani

Si è svolto ieri, 1 Giugno,  il progetto “1 Giugno Green” presso la sede dell’Associazione Maria Madre della redenzione APS, trasformata, per l’occasione, in un vivace centro di apprendimento e divertimento per circa 50 bambini e ragazzi, di età compresa tra i 4 e i 12 anni, con la presenza dei genitori. La giornata, interamente dedicata all’educazione ambientale e alla sostenibilità, ha visto i giovani partecipanti impegnati in una serie di attività, laboratori e giochi progettati per sensibilizzare sull’importanza della tutela dell’ambiente.

L’evento ha avuto inizio con una calorosa accoglienza da parte dei volontari dell’Associazione, seguita da una breve introduzione sulle attività in programma e sull’importanza della sostenibilità ambientale. Uno dei momenti più apprezzati è stato il laboratorio di riciclo creativo, dove i bambini hanno trasformato materiali di scarto in oggetti artistici. Bottiglie di plastica, cartoni e vecchi giornali si sono trasformati in colorate sculture e utili oggetti, dimostrando come il riciclo possa essere non solo utile ma anche divertente. La giornata è proseguita con giochi ecologici all’aperto, progettati per essere sia educativi che divertenti. Una caccia al tesoro ecologica ha visto i bambini impegnati a risolvere indovinelli per costruire il motto della giornata “La sostenibilità non è utopia e non è più rimandabile”

L’evento ha avuto inizio con una calorosa accoglienza da parte dei volontari dell’Associazione, seguita da una breve introduzione sulle attività in programma e sull’importanza della sostenibilità ambientale. Uno dei momenti più apprezzati è stato il laboratorio di riciclo creativo, dove i bambini hanno trasformato materiali di scarto in oggetti artistici. Bottiglie di plastica, cartoni e vecchi giornali si sono trasformati in colorate sculture e utili oggetti, dimostrando come il riciclo possa essere non solo utile ma anche divertente. La giornata è proseguita con giochi ecologici all’aperto, progettati per essere sia educativi che divertenti. Una caccia al tesoro ecologica ha visto i bambini impegnati a risolvere indovinelli per costruire il motto della giornata “La sostenibilità non è utopia e non è più rimandabile”

Il Presidente dell’Associazione, Antonio Afeltra ha espresso il Suo apprezzamento per la riuscita dell’evento “L’energia e la curiosità che i bambini hanno portato in ogni attività sono state contagiose Dai laboratori di riciclo creativo ai giochi ecologici, ogni momento ha contribuito a creare una consapevolezza tangibile sull’ecologia. È stato meraviglioso vedere come i bambini hanno appreso divertendosi”

Con l’evento “1 Giugno Green”, l’Associazione Maria Madre della Redenzione APS ha dimostrato ancora una volta il suo impegno e la sua efficacia nel promuovere valori fondamentali come il rispetto per l’ambiente e la solidarietà. Guardando al futuro, l’associazione si propone di continuare a crescere, ampliando le sue attività e coinvolgendo sempre più persone.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved