Calabria7

16enne fa retromarcia per errore: investe e uccide il padre

118 coronavirus

Un ragazzo di 16 anni si è messo alla guida dell’auto del padre 48enne, ha innestato per errore la retromarcia e lo ha investito, uccidendolo. L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio nei pressi di una villetta della famiglia a Marina di Pulsano, comune in provincia di Taranto.

La vittima era un operaio dell’Ilva. Dai primi accertamenti pare che il giovane stesse facendo delle prove di guida quando ha perso il controllo del mezzo che ha investito il padre, impegnato in alcuni lavori in un vialetto prospiciente l’abitazione. L’uomo, a quanto si è appreso, si è trovato nella traiettoria dell’auto ed è stato prima investito e poi schiacciato contro un muro. Gli operatori del 118 intervenuti sul posto non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. I carabinieri hanno avviato le indagini per fare piena luce sull’accaduto.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Covid-19, Fontana: “Possiamo realizzare 900mile mascherine al giorno”

Andrea Marino

Libero De Rienzo potrebbe essere stato ucciso da un mix di sedativi ed eroina

Maria Teresa Improta

Covid, Ricciardi: “Chiederò a Speranza un lockdown totale”. Il Cts: “Rivalutare apertura impianti da sci”

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content