Poliambulatorio medico dei clan di ‘ndrangheta sgomberato in Lombardia

Sgombero coatto della struttura: cambiata serratura e acquisito il materiale del poliambulatorio avviato dalla 'ndrangheta

Un poliambulatorio è stato sgomberato dai carabinieri e dalla Polizia locale a Seregno (Monza), perché confiscato alla mafia a seguito della maxi indagine ‘Infinito’, l’operazione dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza contro la ‘ndrangheta lombarda.

Esguita ordinanza di sgombero

Esguita ordinanza di sgombero

Insieme al personale dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, i carabinieri hanno eseguito l’ordinanza di sgombero coatto della struttura, sotto il coordinamento della Prefettura di Monza e Brianza, provvedendo al cambio della serratura e acquisendo il materiale e gli arredi del poliambulatorio, che era stato avviato dai parenti di un esponente della criminalità organizzata di Desio (Monza). Il bene è già destinato al Comune di Seregno nell’ambito del progetto ‘Agenzia per l’abitare’. (Ansa)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
"Tra i segnali ricorrono scarsa igiene o un odore sgradevole, abiti sporchi, malnutrizione e disidratazione non correlate a una patologia"
Ad operare cinque mezzi dei Vigili del fuoco con dodici uomini. Sl posto per gli accertamenti di rito anche i carabinieri
Confermato l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Francesco Putortì, indagato per omicidio e tentato omicidio
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved