Calabria7

45enne in manette per furto aggravato

Christian, quarantacinquenne originario di Cagliari ma domiciliato in Serra San Bruno, perché si è reso responsabile del reato di furto aggravato.
Nella circostanza, lo stesso, con il volto travisato da mascherina solitamente utilizzata come protezione dal contagio del coronavirus e da un paio di occhiali da sole, ha sottratto, dal
marsupio di un operaio dell’attività Commerciale Soluzioni Decorative edi quel centro, il portafogli, allontanandosi subito dopo e facendo perdere le proprie tracce. Appresa la notizia,
il personale operante si è subito messo alla ricerca del malfattore perlustrando le zone adiacenti il luogo del furto ed alle ore 10.35 circa, lo ha rintracciato in una zona del centro
cittadino.
Sottoposto a perquisizione personale, all’ interno del suo portafogli, è stata rinvenuta una banconota di 20 euro e la patente di guida della vittima del furto.
Quindi il BALESTRERI ha ammesso le sue responsabilità in ordine al reato di furto ed ha fornito indicazioni sul luogo in cui aveva gettato il portafoglio, effettivamente ritrovato su una
tettoia di un garage situato nelle immediate vicinanze dell’ attività Commerciale Soluzioni Decorative. Fondamentali anche le immagini estrapolate dall’ impianto di videosorveglianza
installate presso il negozio, che hanno permesso di identificare, senza alcun dubbio, l’ autore del reato che è stato, dunque, tratto in arresto e, su disposizione dell’ A.G., sottoposto al
regime di arresti domiciliari.
© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

‘Ndrangheta, Aiello: “Da Vibo parte la rivincita della Calabria”

Andrea Marino

Bancarotta, sequestrati beni per 5 milioni: un arresto nel Reggino

Matteo Brancati

Truffe, furti ed estorsioni. Maxi blitz contro i Rom in Calabria: raffica d’arresti

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content