A Catanzaro lo spettacolo “Liberi di dire no” con protagonisti speciali

In scena donne e uomini in cura ai servizi di salute mentale
liberi di dire no

Una rappresentazione di recitazione, canto e musica a cura di protagonisti speciali, donne e uomini in cura ai servizi di salute mentale di Catanzaro che hanno ricoperto il ruolo di primi attori nello spettacolo teatrale ‘Liberi di dire no (decisi a vivere)’, è andata in scena ieri al Teatro Comunale di Catanzaro, quarta edizione di “Fiori Del Deserto”, quest’anno dedicata in modo ironico e divertente al tema delle dipendenze. Le iniziative “Fiori del Deserto”, promosse dall’associazione di volontariato Ave-Ama, prendono corpo nel 2016 per ribadire in forma nuova e autentica l’importanza della salute mentale e dare voce in modo originale e forte al variegato mondo degli invisibili.

Il centenario dalla nascita di Franco Basaglia

Il centenario dalla nascita di Franco Basaglia

Durante la serata si sono alternate le performance artistiche con interventi di associazioni e rappresentanti delle istituzioni ed è anche stata l’occasione per ricordare il centenario dalla nascita di Franco Basaglia, psichiatra ispiratore della legge 180 e fautore della prima importante riforma psichiatrica in Italia.

Una serata che conclude due iniziative avviate nel 2023. Una è il progetto Occupability promosso dall’Autorità agenda urbana di Catanzaro con interventi di politica attiva e presa in carico multiprofessionale, finalizzati all’inclusione lavorativa di soggetti fragili attraverso la definizione di progetti personalizzati su modello Icf. Capofila è stata l’associazione Anmil in collaborazione con la Lega Fibrosi Cistica, l’Ente nazionale sordi, l’associazione Andel e la Odv Ave Ama, coinvolgendo una pluralità di portatori d’interessi.

L’altra, invece, è Le Giornate per la salute mentale organizzate dal dipartimento Salute mentale e dipendenze dell’Asp di Catanzaro in collaborazione con la Consulta dipartimentale in occasione della World Mental Health Day, 2023. L’iniziativa ha dato vita a eventi su tutto il territorio, per informare e sensibilizzare la popolazione sul tema del disagio psichico e per far conoscere la cultura dell’integrazione socio sanitaria e i modi e i luoghi della vera cura, attraverso il coinvolgimento della comunità a contrasto della discriminazione e dello stigma sociale che rappresentano ancora oggi un ostacolo all’inclusione e al pieno riconoscimento dei diritti delle persone.

Un vero successo

Lo spettacolo ha raggiunto subito il sold out ed è stato, spiegano gli organizzatori, un vero successo. La parola è tornata ai protagonisti della scena, donne e uomini che grazie all’impegno dell’associazione e di quanti hanno creduto in loro, hanno imparato ad avere fiducia in se stessi vincendo ansie e paure.

Gli attori, sotto la direzione dell’attrice e a breve psichiatra Emanuela Calabretta, e del regista Egidio Gemelli, non hanno fatto mistero delle proprie fragilità; bravissimi nelle varie esibizioni, durante il percorso formativo, con il supporto dei volontari, hanno potuto sperimentare importanti valori come l’appartenenza a un gruppo, la coesione, la tolleranza e il rispetto reciproco valori che hanno rafforzato la propria autostima e con essa la capacità di affrontare più facilmente, attraverso l’invenzione di un personaggio che parlasse per loro, argomenti difficili da affrontare a viso aperto. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Per Fabio Pinelli lavorare troppo tempo in un territorio difficile aumenta il rischio di collusione. L'ira delle correnti progressiste
Il decesso poche ore dopo l'esame avvenuto con mezzo di contrasto. Disposto anche il sequestro della salma per effettuare l'autopsia
Basta Vittime invia all’Anas nuove immagini sui tratti già segnalati nei giorni di pioggia: "Si intervenga con urgenza"
Dall'artista Mimmo Rotella al Parco internazionale della scultura alla prestigiosa accademia delle Belle Arti
L'eccezionale racconto degli anni delle stragi di due autentici eroi, fidati collaboratori di Falcone e Borsellino, ingiustamente processati e assolti dopo venti anni
Disagi alla viabilità, nel tratto interessato dall'incidente, transito su unica corsia. Sul posto carabinieri e polizia stradale
Operazione della Polizia municipale e dell'Ufficio circondariale marittimo della Guardia costiera di Soverato
karpanthos
Nell'avviso di conclusione delle indagini compaiono nomi di alcuni politici, tra questi il sindaco di Cerva
Scoperto un sofisticato sistema di frode che ha consentito di compensare indebitamente debiti tributari e previdenziali con crediti fiscali inesistenti
Motisi è inserito nell’elenco dei latitanti di “massima pericolosità” del “programma speciale di ricerca” del Ministero dell’Interno
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved