A Catanzaro nasce il museo diffuso di arte contemporanea

Il museo diffuso propone i suoi percorsi espositivi all'interno di una definita area geografica, un'area libera, all'aperto, fruibile gratuitamente

Si sviluppa nell’area urbana della città e mette a sistema le numerose opere d’arte presenti nello spazio pubblico con l’obiettivo di valorizzarle e renderle pienamente fruibili, come mezzo capace di trasmettere la vocazione turistico-culturale della città capoluogo di regione. E’ il Mudiac, il Museo diffuso d’arte contemporanea promosso a Catanzaro da Altrove, in collaborazione con la Direzione generale creatività contemporanea del Ministero della Cultura. Mudiac nasce dall’esperienza di Altrove, il progetto di arte urbana che dal 2014 al 2019 ha coinvolto alcuni tra i più interessanti artisti della scena internazionale, che hanno lasciato in eredità decine di opere di arte pubblica permanenti e ancora visibili nel tessuto cittadino. Insieme ad architetti, urbanisti, tecnici, artisti, narratori e docenti universitari, la nascita e lo sviluppo di Mudiac diventa fondamentale per legare la cura dei luoghi alla libertà creativa.

Museo all’aperto, fruibile gratuitamente

Museo all’aperto, fruibile gratuitamente

A differenza di quello tradizionale, il Museo diffuso propone i suoi percorsi espositivi all’interno di una definita area geografica, un’area libera, perché pubblica, fruibile gratuitamente. Mudiac nasce per essere della comunità e creato con la comunità, per rinnovare il tessuto creativo e far crescere il senso di riappropriazione degli spazi. Per garantire la migliore esperienza dei visitatori, saranno realizzati supporti fisici (guide, materiali informativi) e supporti digitali. La piattaforma web è pensata per i contenuti di approfondimento e informazioni utili alla fruizione del museo e ai servizi con una sezione dedicata all’osservatorio urbano in cui i cittadini saranno chiamati attivamente a contribuire al miglioramento del museo e della città. Inoltre entrerà a far parte della rete dei Musei diffusi nazionali. Mudiac verrà ufficialmente presentato alla città a partire da giugno 2022, ma in questi mesi è già attivo nell’organizzazione di laboratori specifici pensati per sviluppare i diversi aspetti di creazione del Museo Diffuso con e per la comunità. Il primo laboratorio in presenza sarà sul Micro Design Urbano e si terrà il 31 marzo, l’ 1 e 2 aprile.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si trova attualmente agli arresti domiciliari ed è accusato di aver perseguitato con diverse condotte una donna conosciuta nel corso di una cena
Il prossimo sabato 25 maggio l’incontro “Con Giorgia i giovani cambiano l’Europa”. Ci saranno i candidati alle elezioni europee
La squadra in Lombardia con un volo charter. Si trasferirà in una struttura vicino a Cremona per il ritiro prepartita abituale
L'imputato secondo l'accusa, si sarebbe fatto praticare rapporti orali da una minorenne in cambio di una somma di denaro
Operazione della Guardia di Finanza nel contrasto al lavoro sommerso. Scoperti dodici lavoratori completamente senza contratto
Torna a crescere la fiducia degli italiani verso le istituzioni, pubbliche e private, ma solo una parte raccoglie oltre la metà dei consensi
Interrogatorio di garanzia davanti al gip di Vibo. Ha risposto a tutte le domande l’ex direttrice amministrativa Valentina Amaddeo. Prodotta una memoria difensiva
L'ordinanza sulla sicurezza dei bagnanti comprende i Comuni da Simeri Crichi a Monasterace fino alla foce del torrente Assi
Ne dà notizia in una nota l'ateneo, spiegando che le circostanze della morte dell'avvocato e giurista "sono in corso di accertamento"
Del caso si sta occupando la Squadra Mobile. Sul luogo dell'agguato la polizia scientifica ha recuperato ben 5 bossoli
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved