Calabria7

A Catanzaro riparte la fiera del libro Gutenberg che mette in rete le scuole calabresi

Riparte la Fiera del libro Progetto Gutenberg che anche quest’anno mette in rete gli istituti calabresi di ogni ordine e grado per un fitto programma di incontri e dibattiti con autori, intellettuali, studiosi di fama nazionale. La 19esima edizione ha come tema “Alfabeti del mondo nuovo” e segna anche il parziale ritorno degli eventi in presenza, dopo il lungo stop causato dall’emergenza covid. La città di Catanzaro con il Liceo Classico Galluppi saranno, come sempre, il cuore pulsante della manifestazione che, dal 23 maggio al 7 giugno, prossimi vedrà gli studenti di tutto il territorio regionale al centro di una grande riflessione collettiva sui temi del presente coniugando, in modo interdisciplinare, i diversi saperi tra storia, filosofia, scienza e narrativa. Sono quasi 200 gli incontri previsti nell’ambito dell’intenso calendario di appuntamenti allestito da Armando Vitale, direttore artistico di progetto Gutenberg, Elena De Filippis, Dirigente del Liceo Classico Galluppi di Catanzaro, e Rosetta Falbo, Dirigente dell’istituto comprensivo “Mater Domini” di Catanzaro e responsabile della sezione ragazzi.

La Fiera del libro ha avuto già due anteprime d’eccezione in compagnia della scrittrice Dacia Maraini e della saggista Fabiana Cacciapuoti, custode e curatrice delle Carte di Leopardi. Nelle prossime settimane interverranno – in gran parte in modalità streaming e webinar – tante altri celebri voci autorevoli come quelle del filosofo Massimo Cacciari, dello scrittore Maurizio De Giovanni, della matematica Chiara Valerio, della giornalista Simonetta Gola, curatrice e prefatrice del libro postumo di Gino Strada. E ancora Fabio Geda e Enaiatollah Akbari, il giurista e filosofo del diritto Luigi Ferrajoli, il fisico Guido Tonelli, l’esponente della nuova letteratura sarda Milena Agus, il poeta Franco Arminio, il critico Antonio Prete. Gli antichisti Mario Lentano e Giorgio Ieranò, il linguista Luca Serianni, il grecista Giulio Guidorizzi, il filosofo Leonardo Caffo. Spazio anche ai diversi autori calabresi, come Piero Bevilacqua, Domenico Dara, Marisa Ranieri Panetta, e il medico-scrittore Lino Caserta che parlerà di “Pandemie e paradossi. Le alternative della Comunità ACE-Medicina Solidale”. Il primo appuntamento è fissato per l’inaugurazione, alla presenza delle autorità istituzionali, in programma lunedì 23 maggio, alle ore 9, all’Auditorium Casalinuovo di Catanzaro. Ancora un volta, sale l’attesa per la lunga settimana di festa che vedrà i libri diventare veicoli di allegria condivisa e di una rinnovata e ricca umanità.

I tre cigni neri del passaggio storico

“Parte il Salone del Libro di Torino. Al centro di questa edizione, com’è stato annunciato, campeggiano i tre cigni neri del passaggio storico che può cambiare la condizione umana. Emergenza climatica e rischio ambientale, crisi pandemica e compromissione della salute individuale e collettiva, guerra d’aggressione alle porte dell’Europa scandiscono questi ultimi anni e mesi del nuovo millennio. Tutti avvertiamo un disagio profondo, si riaffacciano paure antiche e allarmi epocali, mentre il futuro ci viene incontro denso di minacce”. E’ quanto dichiara Armando Vitale, direttore artistico del progetto Gutenberg Fiera del Libro.

“Progetto Gutenberg Fiera del Libro, XIX edizione, è dedicato ad un tema obbligato: “Alfabeti del mondo nuovo”. Il nostro orizzonte è sempre stato il mondo, i contrasti della turbolenta contemporaneità che ci è stata consegnata con tante promesse e che sembra deluderci. Ma il mondo nuovo parla anche la lingua delle possibilità inedite in una fase storica ricca di culture, scienza e tecnologie. La pace e la tutela attiva del pianeta terra sono oggi l’imperativo categorico per tutti. Le scuole della Calabria e le Associazioni, che da anni costituiscono la rete virtuosa di un’originale e straordinaria Fiera del Libro nella quale si esplora la realtà, sono orgogliose di un esperimento che non ha imitatori in altre regioni d’Italia. Per questo chiediamo alle Istituzioni calabresi, ai cittadini tutti, di sostenerla, di guardare a questa XIX Edizione come il preludio di un ventennale (2023) capace di coinvolgere la scuola italiana in una grande riflessione delle nostre comunità, su chi siamo e su dove andiamo”.

Una prassi antica e nuova

“Il Liceo classico Pasquale Galluppi di Catanzaro, dove il progetto Gutenberg è nato, ha incentrato la propria attività formativa sul progetto pilota che rappresenta una scelta metodologica, culturale ed etica che nutre da decenni la vita dei docenti, dei ragazzi, della scuola tutta. Una prassi antica e nuova che riconduce la scuola calabrese alla sua vocazione naturale: la lettura”. E’ quanto dichiara Elena De Filippis, dirigente scolastico del liceo classico Galluppi di Catanzaro.

“Tra le tante fiere del libro che animano la vita culturale italiana, il progetto Gutenberg è l’unico che è stato ideato e per diciannove anni – sarebbero venti se la pandemia non avesse inibito ogni attività nel tragico 2020 –  è vissuto e si è alimentato nella scuola.  Per due decenni nell’autunno è stato selezionato il tema intorno al quale tessere il percorso didattico  che investe l’intero impianto curricolare, i docenti hanno letto da cultori delle discipline, selezionando quei testi che potessero suscitare autentico interesse nei ragazzi, utili a colmare i vuoti dei programmi tradizionali. Poi si sono attivati laboratori di lettura dove i ragazzi sono stati guidati nell’analisi testuale, hanno discusso, scoprendo nuovi orizzonti letterari, filosofici, storici, scientifici, logico-matematici, artistici e animando le lezioni con la loro adesione sentimentale, che arricchisce il loro bagaglio culturale e, alla fine, spesso, fa emergere passioni, inclinazioni. Per un anno la lettura nutre l’attività didattica, sollecita il pensiero itinerante, alimenta il dibattito”.

Il progetto Gutenberg ragazzi

“Progetto Gutenberg ragazzi prevede un cartellone fittissimo di incontri con gli autori, ben 118, sia in presenza che a distanza, itineranti tra 25 istituti comprensivi calabresi. Gutenberg ragazzi racconta con i suoi libri l’Alfabeto del mondo di sempre attraverso storie di amicizia, di amore, di affetti, di gratitudine, di sentimenti sedimentati nel tempo e nei tempi. Racconta anche di alfabeti tristemente imposti dal mondo nuovo con libri che parlano di  bullismo e cyberbullismo, razzismo, inquinamento e sviluppo sostenibile”. E’ quanto dichiara Rosetta Falbo, dirigente dell’istituto comprensivo “Mater Domini” di Catanzaro e coordinatrice Gutenberg ragazzi.

“Prendono parte a Gutenberg ragazzi scrittori emergenti, ma anche scrittori di fama nazionale e internazionale. Tra gli altri si segnalano Alessandro Barbaglia, vincitore del Premio Strega ragazze e ragazzi 2021; Enrico Galiano, il professore più amato d’Italia e più seguito sul web,  che una vasta platea di ragazzi sta aspettando; Daniele Aristarco, appena rientrato da un festival letterario in America; Antonio Ferrara, più volte destinatario  di importanti premi di letteratura per ragazzi; Ornella Della Libera, ispettrice di Polizia e scrittrice; Annamaria Piccione, divulgatrice dei grandi classici della letteratura italiana, che presenterà “I promessi sposi”.

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

“A microfono aperto…” in onda adesso la puntata sulle opere di carità del Cnec

Maurizio Santoro

Incendio in appartamento nel Catanzarese, disagi per fumo denso

manfredi

La gelosia, il clan e il nuovo pentito. La Dda di Catanzaro riapre il caso dell’omicidio Lazzaro

Sergio Pelaia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content