A Sanremo la proposta calabrese per le mascotte delle Olimpiadi di Milano-Cortina 2026

I disegni finalisti sono stati selezionati tra i moltissimi elaborati grafici realizzati dagli studenti delle classi del primo ciclo di tutta Italia
Sanremo

E’ stato realizzato dagli alunni dell’Istituto Comprensivo di Taverna, in provincia di Catanzaro, uno dei due bozzetti finalisti del concorso di idee riservato alle scuole per la realizzazione del logo della mascotte delle Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026. A dare l’annuncio dei due elaborati finalisti, che si disputeranno il podio ideale, sono stati Amadeus e Gianni Morandi in diretta dal palco del teatro Ariston nella cornice del 73mo Festival della Canzone italiana di Sanremo.

L’idea dei ragazzi della Media di Taverna, intitolata al pittore Mattia Preti, denominato il Cavalier Calabrese, nato nel 1613 proprio nella cittadina che espone numerose sue tele tra chiese e museo civico, propone due ermellini, fratelli che partono alla volta dei Giochi Invernali con un’idea in testa: le Olimpiadi e Paralimpiadi sono per tutti e di tutti e, dunque, ci sarà posto anche per due come loro che non hanno niente da invidiare agli altri sportivi. All’elaborato dei ragazzi di Taverna, “sponsorizzato a Sanremo” da Gianni Morandi si contrappone nella “gara” che dovrà fornire l’ispirazione vincente per il logo dell’appuntamento Olimpico, la coppia di fiori, una stella alpina e un bucaneve, disegnata dagli studenti dell’Istituto Comprensivo A.B. Sabin di Segrate (Milano).

L’idea dei ragazzi della Media di Taverna, intitolata al pittore Mattia Preti, denominato il Cavalier Calabrese, nato nel 1613 proprio nella cittadina che espone numerose sue tele tra chiese e museo civico, propone due ermellini, fratelli che partono alla volta dei Giochi Invernali con un’idea in testa: le Olimpiadi e Paralimpiadi sono per tutti e di tutti e, dunque, ci sarà posto anche per due come loro che non hanno niente da invidiare agli altri sportivi. All’elaborato dei ragazzi di Taverna, “sponsorizzato a Sanremo” da Gianni Morandi si contrappone nella “gara” che dovrà fornire l’ispirazione vincente per il logo dell’appuntamento Olimpico, la coppia di fiori, una stella alpina e un bucaneve, disegnata dagli studenti dell’Istituto Comprensivo A.B. Sabin di Segrate (Milano).

I disegni finalisti sono stati selezionati tra i moltissimi elaborati grafici realizzati dagli studenti delle classi del primo ciclo di tutta Italia che hanno partecipato al concorso di idee “La scuola per le Mascotte di Milano Cortina 2026”. L’iniziativa, lanciata dalla Fondazione Milano Cortina 2026 e dal Ministero dell’Istruzione nel giugno del 2021, ha coinvolto i docenti e gli studenti nella ‘Road To The Games’, incoraggiando la partecipazione dei più giovani nel segno dei valori Olimpici e Paralimpici. Sono state circa 400 le domande di adesione e 1600 le idee progettuali ricevute, 681 sono poi le classi partecipanti e 82 gli istituti autori collettivi degli elaborati grafici. Una commissione di esperti ha contribuito all’individuazione delle coppie finaliste. La scelta passa ora alle persone che con il loro voto sul sito di Milano Cortina 2026 potranno dare il loro parere sulle proposte delle due scuole.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La vittima non soffriva di nessuna patologia. L'ambulanza è arrivata nel giro di pochi minuti, ma non c'è stato nulla da fare

Riscopriamo Braccio di Ferro: la sua storia passo dopo passo

Braccio di Ferro, il forzuto marinaio mangiatore di spinaci con la pipa sempre in bocca, anche conosciuto come Popeye, è stato creato dal fumettista statunitense ElzieCrisler Segar il 17 gennaio 1929
Resta invariato anche in appello il verdetto per il presunto killer dell'omicidio Mezzatesta, dipendente delle Ferrovie della Calabria
L’imprenditore ed ex dirigente rossoblù, Francesco Patania, è imputato nel maxiprocesso. La sua figura tratteggiata da due dirigenti come testi a discarico
Il naufragio di ieri sera è l'ultimo di una lunga serie di tragedie sulla rotta del Mediterraneo centrale, considerata la più mortale al mondo
La società lo ricorda come un "professionista esemplare e uomo spogliatoio" che si è distinto "sempre per l'etica del lavoro e un'unica e ammirevole cifra umana"
Da tempo l'istituto è interessato da alcuni lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico da parte del Comune
Prosegue l’escussione dei testi a discarico nel maxiprocesso. Tra gli argomenti anche l'incendio all'Eurospin di Vibo con la testimonianza dell'attuale sindaco di Pizzo
"Le immagini mostravano un'imbarcazione che sollevava interrogativi" e "tutto il resto era una decisione che spettava all'Italia"
La Candida auris si sta diffondendo a livelli allarmanti negli Usa dove rappresenta "una minaccia urgente" per la sua antibiotico-resistenza
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved