A Soverato al via il “Workshop di Progettazione e Rigenerazione Urbana Interdemografica”

Un progetto di inclusione e parità, il sindaco: “Creare spazi pubblici a misura di bambini, anziani, disabili e persone fragili”

Inclusione e parità, ammodernando, aggiornando e rimisurando le funzioni del Welfare, attraverso la definizione di soluzioni architettoniche e urbane idonee a creare spazi pubblici a misura di bimbi, anziani, disabili e persone fragili. E’ questo l’obiettivo del “Workshop di Progettazione e Rigenerazione Urbana Inter-Demografica”, che si terrà a Soverato dal 12 al 16 aprile all’interno dell’Istituto delle Suore Ausiliatrici con un parterre di esperti. L’evento è stato organizzato dalle Amministrazioni comunali di Soverato, Catanzaro, Sellia Marina e Lamezia Terme – con la collaborazione degli Ordini degli Architetti della Calabria.

Un ricco programma che prevede la formazione di gruppi di progettazione, di aree di studio, con attività di laboratorio che spaziano dalla fotografia, alla cultura materiale, al disegno, intervallati dalla presentazione dei libri di Enzo Calabrese dell’ Università degli Studi di Pescara, degli architetti Daniele Vadalà e Walter Angelico, di Sebastiano Nucifora dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria e che si concluderà con una festa e un concerto sempre all’insegna della condivisione e dell’inclusione. L’iniziativa, coordinata dal professore Isidoro Pennisi dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, che si avvale, della collaborazione, in qualità di tutor, anche di Alessandro Villari, dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e degli architetti Biagio Cantisani e Gianluca Peluffo, ha la finalità di sperimentare soluzioni per spazi pubblici integrati dove articolare e rendere organiche, delle funzioni collettive del Welfare, al momento separate e per certi versi disarticolate.

Un ricco programma che prevede la formazione di gruppi di progettazione, di aree di studio, con attività di laboratorio che spaziano dalla fotografia, alla cultura materiale, al disegno, intervallati dalla presentazione dei libri di Enzo Calabrese dell’ Università degli Studi di Pescara, degli architetti Daniele Vadalà e Walter Angelico, di Sebastiano Nucifora dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria e che si concluderà con una festa e un concerto sempre all’insegna della condivisione e dell’inclusione. L’iniziativa, coordinata dal professore Isidoro Pennisi dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, che si avvale, della collaborazione, in qualità di tutor, anche di Alessandro Villari, dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e degli architetti Biagio Cantisani e Gianluca Peluffo, ha la finalità di sperimentare soluzioni per spazi pubblici integrati dove articolare e rendere organiche, delle funzioni collettive del Welfare, al momento separate e per certi versi disarticolate.

“Funzioni pubbliche soprattutto a carattere assistenziale o educativo – spiega Pennisi – che le Amministrazioni sostengono e finanziano con capitoli di spesa e competenze separate e in luoghi distinti. Nella sperimentazione saranno coinvolti alcuni centri urbani dell’Istmo Tirreno-Jonico, della Calabria, affinché la sperimentazione affronti dimensioni diverse di città, ma di una stessa Area Vasta omogenea territoriale, con una stessa storia, un paesaggio unificante, sostenuto da miti e leggende caratterizzanti”. Il sindaco di Soverato Daniele Vacca, sempre attento alle problematiche del terzo settore, già ad ottobre dello scorso anno aveva organizzato una conferenza stampa, a cui ha fatto seguito un seminario, per presentare il primo “laboratorio di rigenerazione interdemografica”, ripensando alla forma e alle funzioni della città con uno sguardo allargato alle persone fragili.

Inclusione e accessibilità

“Uno dei punti fondamentali del mio impegno come amministratore della Città di Soverato, prima come assessore e attualmente come sindaco, è quello di riuscire a rendere la nostra città più inclusiva e accessibile a tutti. E’ fondamentale, pertanto, adottare un approccio che coinvolga una vasta gamma di stakeholder, in modo da garantire uno sguardo più ampio e attento alle esigenze di tutti, oltre che avvalersi di tecnici competenti. Il workshop ha questo preciso intento, cioè mettere le basi per trasformare la nostra comunità – afferma il primo cittadino Daniele Vacca – in un luogo accogliente e inclusivo per tutte le persone, indipendentemente dall’età, dall’abilità o dallo stato di salute. Esploreremo, attraverso il workshop, come ammodernare e aggiornare le funzioni di Welfare attraverso soluzioni architettoniche e urbane innovative. Concentreremo la nostra attenzione su come creare spazi pubblici che siano veramente a misura di bimbi, anziani, disabili e persone fragili”.

Fai clic per vedere il programma.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'appuntamento è per domenica 16 giugno e al centro dell'iniziativa ci sarà la terza età. Il titolo è già tutto un programma: "Siamo tutti anziani"
Secondo quanto raccontato da "Basta vittime sulla statale 106": il conducente della vettura sbalzato fuori dall'abitacolo e incastrato nel guardrail
Ci sono anche due deputati calabresi tra i parlamentari sanzionati dall'ufficio di presidenza della Camera dei deputati
Soddisfazione da parte del presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto: "Ma non basta, la mobilitazione continua"
l'inviato
Centinaia di chilometri di arenile ubicati a ridosso della statale 18 invasi da erbacce, rifiuti e liquami fognari
L'Intervista
Il testo licenziato dal Senato - spiega il governatore della Calabria al Corriere della Sera - è un buon testo, ma deve essere migliorato”
I messaggi social con la firma delle “Brigate Rosse” diretti a due cosiddetti "diarchi fascisti": "Siete condannati a morte"
La Cgil incalza di fronte all'ennesimo episodio "Bisogna prendere provvedimenti drastici e urgenti affinché i colleghi vengano tutelati"
Accolte le istanze dei difensori del 31enne, di Spadola. Il Tribunale di Messina ha ritenuto inammissibile la richiesta della Dda
Accusati in concorso tra di loro di peculato, erano stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta della Guardia di finanza. Accolte le le richieste della difesa
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved