Calabria7

Aborto, Jasmine Cristallo risponde a Salvini: “Non si tocchi la legge 194”

Jasmine Cristallo, leader delle Sardine calabresi, risponde, attraverso un post su Facebook, alle parole di Matteo Salvini, secondo cui “l’aborto non è rimedio a uno stile di vita incivile ‘Si prende il Pronto soccorso per bancomat per farsi gli affari propri’.

“Salvini, si legge – le pratiche abortive esistono fin dall’antichità ed in moltissime culture. Basti pensare all’antico Egitto ed al “papiro Ebers” risalente al 1550 a.C. L’aborto non è stato introdotto nella nostra società dalla legge 194 : Esisteva ed era praticato clandestinamente con metodi rozzi e cruenti (#barbarie)
Ha mai sentito parlare di “mammane” ? La legge 194 regolamenta quella pratica e consente alle donne che scelgono di abortire di farlo in ospedale (#civiltà) Comprendo e rispetto la posizione dei cattolici, ma il nostro Stato è laico. Senza la 194 non cesserebbero gli aborti, semplicemente si incrementerebbe un mercato clandestino (che purtroppo ancora esiste perché abortire non è semplice come qualcuno vorrebbe far credere…) Giù le mani dalla 194, sempre che non si ritenga che una donna che decide di abortire debba rischiare di #CREPARE dissanguata per punizione… La civiltà è una cosa seria : è frutto di conquiste che non possono essere invalidate dalla becera propaganda. P.S. Per abortire non si va in pronto soccorso”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Settingiano, assessore Gigliotta devolve 33 mensilità stipendio al “Pugliese”

Matteo Brancati

Coronavirus, richiesto aumento posti e assunzioni in ospedali calabresi

Mirko

Provincia Catanzaro, Montuoro soddisfatto per trasformazione contratti a tempo indeterminato

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content