Abramo-Polimeni: tutti sugli spalti per stare vicino alla Mastria Vending Virtus

“L’increscioso episodio che ha riguardato il giovane cestista della Mastria Vending Virtus under 18, Nicola Markovic, vittima di insulti razzisti durante il match contro il Bari di giovedì scorso, non può che ricevere la ferma condanna istituzionale rispetto a parole e gesti che non dovrebbero mai trovare spazio su un campo da gioco”. E’ quanto si legge in una nota del sindaco Sergio Abramo e del Presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni.

“Rivolgiamo, dunque, la vicinanza e la solidarietà a nome di tutte le componenti dell’amministrazione comunale all’ atleta serbo e all’ intera compagine catanzarese che, davanti al grave episodio, ha deciso di ritirarsi dal parquet poco prima la conclusione della partita” scrivono gli amministratori cittadini.

“Rivolgiamo, dunque, la vicinanza e la solidarietà a nome di tutte le componenti dell’amministrazione comunale all’ atleta serbo e all’ intera compagine catanzarese che, davanti al grave episodio, ha deciso di ritirarsi dal parquet poco prima la conclusione della partita” scrivono gli amministratori cittadini.

“Al tempo stesso, non può passare inosservata anche la presa di posizione da parte della società barese che, confermando quanto successo, ha fatto uscire e immediatamente sospendere il proprio tesserato che aveva rivolto insulti razzisti all’ avversario. Davanti a questi fatti – proseguono –  è necessario ribadire che i valori della lealtà, del rispetto reciproco e della condivisione devono sempre primeggiare nel mondo dello sport e, specialmente, nelle competizioni giovanili. Anche per questo motivo – concludono – martedì andremo ad assistere sugli spalti alla prossima partita della Mastria Vending contro il Napoli e speriamo che altri soggetti istituzionali vorranno essere con noi per stare vicini alla squadra”.

redazione calabria 7

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Oltre ai destinatari dei provvedimenti cautelari, nei due procedimenti penali risultano indagate complessivamente 40 persone
l'inviato
I residenti puntano il dito contro Comune e Aterp e da anni chiedono la messa in sicurezza degli alloggi popolari che rischiano di collassare
Tajani unico candidato alla segreteria, mentre secondo gli analisti il presidente della Regione Calabria dovrebbe essere "il favoritissimo" numero 2
L'uomo, stando alle prime notizie, sarebbe stato colto da un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo
Per gli appassionati della montagna la buona notizia è che restano aperti la cabinovia e i rifugi di monte e di valle
"La causa principale di ciò che accade nel Mediterraneo è del neocolonialismo e di chi obbliga le persone a intraprendere questo viaggio"
"Vado avanti perché sono libera, e voi no", ha dichiarato la presidente dell'associazione Crisalide. È il terzo caso nelle ultime settimane
Sul posto sono presenti, oltre ai soccorritori, le squadre di Anas e delle Forze dell’Ordine per la gestione della viabilità in loco
La difesa ha dimostrato il non coinvolgimento nei fatti contestati e la totale inconsapevolezza di essere partecipe di un disegno criminoso
Accolta l'istanza difensiva all'esito dell'interrogatorio di garanzia in cui l'indagato si è avvalso della facoltà di non rispondere
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved