Calabria7

Abusivismo: sequestro nel Crotonese, denunciato imprenditore

sequestro impianto lavorazione pietre

I carabinieri forestali hanno scoperto una costruzione abusiva a Rocca di Neto nella località Torre del Pero, nel Crotonese.

L’opera, in stato di avanzata esecuzione, è stata posta sotto sequestro. Il responsabile, un imprenditore del luogo, è stato deferito all’autorità giudiziaria per abusivismo edilizio. Nel corso di un servizio di controllo del territorio i militari della stazione carabinieri forestale di Santa Severina hanno notato un corpo di fabbrica in costruzione, all’interno di un’area recintata in prossimità della strada statale 107.

Il manufatto realizzato in calcestruzzo su un’area di oltre 300 metri quadrati, al momento del sopralluogo era privo del manto copertura. In seguito ad accertamenti effettuati presso l’ufficio tecnico comunale è emerso che fosse del tutto privo di titoli abilitativi legittimanti l’edificazione. È stato così posto sotto sequestro per bloccarne il proseguimento della condotta illegale. Il titolare dell’area, un imprenditore trentenne del luogo, è stato deferito alla Procura della Repubblica per violazioni alla normativa edilizia. Il sequestro è stato già convalidato dall’autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

In auto con marijuana e hascisc, in manette 40enne nel Catanzarese

manfredi

Corruzione, sindaco arrestato nel Catanzarese: sospeso Consiglio

Mirko

Incidente nel Reggino, perde controllo auto e va fuori strada: un morto

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content