Accende un fumogeno, Daspo di 3 anni per un tifoso del Crotone

Il giovane era recidivo in quanto, secondo la polizia, aveva subito un altro provvedimento in seguito agli incidenti che si sono verificati in occasione di Catanzaro-Crotone
daspo crotone

Il questore di Crotone ha emesso un provvedimento di Daspo, per la durata di 3 anni, a carico di un tifoso di 25 anni, il quale, in occasione dell’incontro di calcio Crotone-Foggia, valevole per il campionato di calcio di Lega Pro, disputatosi lo scorso 11 febbraio allo stadio “Ezio Scida”, si è reso autore dell’accensione di un fumogeno nel settore curva sud. Per tale fatto, a seguito degli accertamenti effettuati dalla Digos, grazie anche alle immagini del sistema di videosorveglianza dell’impianto sportivo, il giovane tifoso è stato individuato e quindi deferito alla Procura della Repubblica di Crotone, per il reato di lancio di accensione di materiale pericoloso e, con la conseguente attività svolta dalla Divisione Polizia Anticrimine, è stato emesso il provvedimento del Daspo.

Il giovane era recidivo

Il giovane era recidivo

Il 25enne risultava già sottoposto ad analogo provvedimento monitorio emesso lo scorso mese di marzo dal questore di Catanzaro per la durata di 5 anni, a seguito dei disordini avvenuti il 16 novembre scorso in occasione della partita Catanzaro-Crotone allo stadio “Nicola Ceravolo” di Catanzaro. Con l’aggravamento di ulteriori 3 anni, è stato elevato a 8 anni la durata del divieto per il tifoso crotonese, al quale, peraltro, con l’ultimo provvedimento, è stato imposto l’obbligo di presentazione all’Autorità di Polizia per un periodo di 5 anni.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
L'uomo è un cittadino ceco, sedicente artista, noto alle forze dell'ordine per altri episodi simili e considerato un imbrattatore seriale
La ragazza, che era salita da sola, è caduta nel vuoto fermandosi 150 metri più in basso
Decisivo l'intervento di un esperto maresciallo che ha convinto il ragazzo a tornare sui propri passi
Sempre riconfermato, per mandati non successivi, con percentuali 'bulgare', se n'è andato a 75 anni
Prima l'ottima reazione allo svantaggio, poi la rimonta e il nuovo pareggio dei padroni di casa. Nel finale espulsi Vivarini e Miranda
Il bene, un palazzo di più piani con vista sul mare, vedrà un nuovo capitolo con la "Casa della Legalità Piersanti Mattarella"
L'auspicio è che entrambe possano dare il meglio nel concorso europeo tra i più importanti e longevi
All'ospedale de L'Aquila c'è la nipote, l'avvocato Lorenza Guttadauro, la figlia legittima del boss Lorenza e la sorella Giovanna
Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 666 tamponi. Invariati i ricoveri
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved