Calabria7

Acido muriatico contro tre guardie giurate, fermato 49enne

ospedale Loreto Mare di Napoli

Aggressione ai danni di tre guardie giurate da parte di un extracomunitario all’ospedale Loreto Mare di Napoli. Dopo aver negato l’accesso ai reparti senza autorizzazione, le guardie sono state fatte oggetto del lancio di acido muriatico. A riferirlo è il presidente dell’associazione nazionale guardie giurate Giuseppe Alviti. “Una guardia è stata ferita alla mano e all’avambraccio destro e trasferita all’ospedale Pellegrini mentre le altre due bloccavano l’energumeno fino all’arrivo della Polizia di Stato che lo traeva in arresto”.

La ricostruzione

E’ un 49enne albanese irregolare con precedenti di polizia ad aver inveito contro i vigilantes dell’ospedale Loreto Mare di Napoli, ieri pomeriggio, e ad aver colpito uno di loro con alcune gocce di acido muriatico. Quando ieri gli agenti dell’Ufficio Prevenzione generale sono arrivati, hanno notato tre guardie giurate che avevano fermato l’uomo. Hanno accertato come il quarantanovenne, poco prima, pretendendo notizie sulle condizioni della compagna ricoverata, avesse inveito contro il personale della vigilanza e, dopo aver aperto una bottiglia di acido muriatico, avesse tentato dapprima di autolesionarsi per poi colpire una guardia giurata con alcune gocce.

L’uomo è stato denunciato per lesioni personali aggravate e resistenza a Pubblico ufficiale. “La situazione è di una gravità assoluta è davvero allarmante – denuncia il leader dell’associazione nazionale guardie particolari giurate che sottolinea come sia una vera trincea lavorare in ospedale – tanto che ieri a Pozzuoli un’altra guardia giurata è stata aggredita brutalmente. Per tale motivo – conclude Alviti – bisogna militarizzare gli ospedali nella consapevolezza di donare sicurezza a tutti e non piangere morti bianche”.

© Riproduzione riservata.
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content