Calabria7

Addio Jole, chiusa camera ardente. “Ha scelto la Calabria, poi la salute”

addio jole

L’arcivescovo di Catanzaro, monsignor Vincenzo Bertolone, presidente dei vescovi calabresi, ha benedetto il feretro di Jole Santelli al termine della lunga giornata di commemorazione tenuta a Catanzaro, davanti gli uffici della Regione Calabria. Davanti al feretro hanno sfilato centinaia di persone, dirigenti politici e delle organizzazioni di categoria, tanti volontari delle associazioni provenienti da tutta la Calabria.

“Jole è stata strappata precocemente a questa vita da una malattia che non perdona – ha affermato Bertolone. Di fronte alla morte inaspettata di Jole ci sentiamo ancora più uniti. La Calabria, in questi giorni commossa e in lacrime, trovi la forza di unirsi per apporre un argine a chi vuole farne una terra di facili conquiste e di divisioni. Jole ha scelto prima la Calabria, prima i calabresi, poi la salute“. Dopo la benedizione, il feretro tornerà a Cosenza. Dopo la cremazione del corpo, infine, l’urna con le ceneri riposerà nella cappella di famiglia nel cimitero di Malito, nel Cosentino.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Detto Fatto, tutorial per la spesa sexy. Bufera sulla Rai: sospesa la trasmissione

Mimmo Famularo

‘Ndrangheta, operazione Orthrus: la grande potenza di fuoco della cosca

manfredi

Simeri, seduta Consiglio Comunale: 2 i punti trattati

Andrea Marino
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content