Addio prematuro all’avvocata Rosa Maria Principe: cordoglio del mondo politico

La giovane, figlia dell’ex parlamentare cosentino Sandro Principe, si è spenta a seguito di una grave malattia, lasciando marito e una figlia

È deceduta nel pomeriggio di ieri la figlia più giovane dell’ex parlamentare socialista cosentino Sandro Principe, Rosa Maria Principe, avvocata di 39 anni. La donna si è spenta in seguito ad una grave malattia, lasciando un marito e una figlia. Numerose le manifestazioni di cordoglio dal mondo politico.

De Nisi: “Vita spezzata troppo presto”

De Nisi: “Vita spezzata troppo presto”

“Sincera commozione e una preghiera per una vita spezzata troppo presto da un terribile male”. Così Francesco De Nisi, consigliere regionale e segretario di Azione in Calabria, esprime il suo profondo cordoglio alla famiglia dell’on. Sandro Principe per la scomparsa della figlia Rosa Maria.

Bevacqua e il gruppo del Pd: “Il nostro profondo affetto a tutta la famiglia”

“Esprimo il mio più sentito cordoglio e la mia vicinanza a Sandro Principe e alla sua famiglia, chiamati ad affrontare una durissima prova. Non esistono parole adatte in momenti come questi e ha senso soltanto stringersi intorno all’amico Sandro e alla sua famiglia. Ho avuto modo di conoscere Rosa Maria qualche anno fa, abitando anche io a Rende, e mi colpì subito la sua umanità e il grande attaccamento al suo papà in un momento difficile per Sandro”. Lo afferma Mimmo Bevacqua (Pd) dopo il grave lutto che ha colpito la famiglia Principe al quale va la vicinanza dell’intero gruppo del Pd in Consiglio regionale del quale ha fatto parte per lunghi anni, guidandolo anche da capogruppo.

“Sandro che è stato un esempio per tutti i calabresi che si sono affacciati alla politica negli ultimi anni, ha rappresentato anche per il nostro partito un sicuro punto di riferimento. Sono certo – conclude Bevacqua – che troverà la forza d’animo necessaria anche per affrontare un momento duro come questo e che non meritava. Arrivi a lui, a sua moglie e all’intera sua famiglia il cordoglio del gruppo del Pd e il nostro più profondo affetto”.

Pappaterra: “Dolore lancinante”

“Condivido il dolore della famiglia Principe-Greco per la prematura perdita dell’ adorata figlia Rosa Maria, di soli 39 anni secondogenita dell’ex parlamentare, On. Sandro Principe”. Così l’ex deputato Mimmo Pappaterra. “Nel percorso della mia militanza politica nel PSI – continua il politico – ho avuto l’onore e il piacere di frequentare casa Principe e di essere sempre accolto con affetto dalla signora Wally e di aver visto crescere le figlie Carolina e Rosa Maria. La notizia della prematura perdita di Rosa Maria ha sconvolto tutti noi e oso solo immaginare il lancinante dolore che ha trafitto il cuore di Sandro e dei suoi cari”.

“Un accadimento del genere impone solo di unirci all’ immane dolore che ancora una volta Sandro e la sua famiglia sono costretti a vivere con la speranza che anche quest’altra dura prova della vita possano affrontarla con lo stesso coraggio con cui hanno affrontato altre circostanze drammatiche che la vita ha posto loro davanti. Un abbraccio forte a Sandro, Wally, Carolina e tutta la cara famiglia”, conclude Pappaterra.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
Un evento che ha riunito i congregari presenti, finalizzato all’approvazione dei documenti contabili dell'associazione
Romano Bucci: "Si è trattato di uno scontro di gioco su un cross, uno dei due ragazzi intervenuti ha avuto la peggio con un trauma cranico"
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved