Adesca minore su Instagram e la induce a fare video pornografici, condannato a 7 anni e mezzo

L'uomo, dopo essersi offerto come amico e averla isolata dalla sua cerchia di parenti e conoscenti, l'ha costretta a rapporti sessuali
adesca minore

Ha adescato una ragazzina di 15 anni su Instagram dopo essersi offerto come amico e averla isolata dalla sua cerchia di parenti e conoscenti l’ha costretta a rapporti sessuali per fare foto e video da diffondere su internet. L’uomo, 50 anni, si è visto condannare alla pena di sette anni e sei mesi con rito abbreviato dal tribunale di Genova.

A giudizio della polizia postale ligure, il 50enne aveva approfittato delle condizioni di inferiorità fisica e mentale dell’adolescente. Tutto – scrive l’ANSA – è iniziato dalla segnalazione fatta da un’applicazione di messaggistica istantanea alla polizia postale di Genova che, al termine di elaborati accertamenti, ha individuato il responsabile e lo ha segnalato all’autorità giudiziaria che ha immediatamente emesso un decreto di perquisizione informatica. L’analisi degli apparati informatici sequestrati ha consentito, non solo di rinvenire svariati file di natura pedopornografica e accertare che l’uomo aveva divulgato materiale illecito attraverso diverse piattaforme social, ma anche di scoprire che era riuscito a rintracciare la minore tramite il social Instagram.

A giudizio della polizia postale ligure, il 50enne aveva approfittato delle condizioni di inferiorità fisica e mentale dell’adolescente. Tutto – scrive l’ANSA – è iniziato dalla segnalazione fatta da un’applicazione di messaggistica istantanea alla polizia postale di Genova che, al termine di elaborati accertamenti, ha individuato il responsabile e lo ha segnalato all’autorità giudiziaria che ha immediatamente emesso un decreto di perquisizione informatica. L’analisi degli apparati informatici sequestrati ha consentito, non solo di rinvenire svariati file di natura pedopornografica e accertare che l’uomo aveva divulgato materiale illecito attraverso diverse piattaforme social, ma anche di scoprire che era riuscito a rintracciare la minore tramite il social Instagram.

Il cinquantenne aveva messo in atto tutte le tecniche tipiche del “predatore” sessuale, offrendosi come confidente, proponendosi come consigliere, e lusingandola con innumerevoli complimenti, cercando di isolare la vittima dal suo cerchio sociale per assoggettarla e assicurarsi il suo silenzio, insistendo a più riprese affinché la giovane cancellasse la chat.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il membro Udc chiede la restituzione del medaglione sacro sottratto dalla chiesa di Bovalino. “Ogni reato deve essere considerato grave”
Il governatore ha partecipato alla Conferenza dei delegati calabresi al congresso del partito svoltasi a Lamezia Terme
L'iniziativa è partita dalla Casa del Popolo Thomas Sankara e ha visto l'adesione di diverse realtà e associazioni cittadine
La struttura, funzionante da 30 anni, custodisce 90 mila volumi e gestisce oltre 2 milioni di schede bibliografiche on line
Già in passato si erano verificati episodi simili ai danni dell’imprenditrice. Coldiretti Calabria: "Un vile atto e un gesto inqualificabile" 
Per l’8 Marzo la città ospita il cartellone "Il senso delle donne”, sostenuto dal Comune in collaborazione con le associazioni del territorio
Il gruppo provinciale per l’Ordine e la sicurezza pubblica si è riunito con la presenza della sottosegretaria all’Interno Wanda Ferro, tra altri
Le segreterie nazionali: “Riduzione preoccupante delle attività. La situazione sta degenerando in tutti i territori interessati, inclusa la Calabria”
Il caso
Dopo la vergognosa guerriglia post-derby le due Questure facciano subito luce su quanto accaduto. Ancora si attendono i Daspo dell’andata
A Lamezia Terme, il segretario generale del sindacato ha partecipato insieme a Roberto Occhiuto a un'iniziativa sullo sviluppo del Mezzogiorno
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved