Calabria7

Adusbef: sanatoria sui tributi locali, decidono Comuni e Regioni

Comuni e Regioni possono decidere se introdurre o meno la sanatoria sui tributi locali. Ne dà notizia l’avvocato Elena Mancuso, responsabile Regionale dell’ Associazione di Consumatori Adusbef.

Mancuso precisa che la norma è contenuta in una bozza del decreto “crescita”. La definizione agevolata già prevista per l’ erario, viene estesa anche agli Enti territoriali per i tributi quali bollo auto, multe spazzatura, Imu etc. La nuova sanatoria riguarda sia le somme iscritte a ruolo che quelle richieste tramite decreto ingiuntivo. Gli enti potranno definire entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore del decreto legge “crescita”, l’esclusione delle sanzioni relative alle entrate. La definizione agevolata, riguarda il periodo che va dagli anni 2000 al 2017. L’avv Mancuso aggiunge che il Comune di Catanzaro, che ha affidato la riscossione dei tributi alla Soget, può aderire, essendo discrezionale l’adesione alla agevolazione. Si evidenzia che sono tanti i cittadini consumatori vessati dal recupero coattivo dei tributi da parte di Soget, con pignoramenti sui conti correnti e fermi amministrativi su autovetture anche per importi inferiori ai mille euro e tributi prescritti. Inoltre vari articoli presenti in rete, hanno puntato i riflettori sulle varie problematiche di Soget e Anac Ente Nazionale Anticorruzione. Per tutti questi motivi, si invita il sindaco di Catanzaro e l’intero Consiglio comunale a valutare se sussistono i presupposti per la revoca del servizio di Riscossione alla Soget anche per ragioni di giustizia sociale.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Commissione Pari Opportunità: “Assurda l’ingerenza di Bosco e Fiorita”

Mirko

Mome, un festival che esalta l’identità storico culturale del territorio (SERVIZIO TV)

Matteo Brancati

Pisano (UGL): “Rapporto Svimez racconta dramma del meridione”

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content