Aggredita dai tifosi durante il match Sudtirol-Catanzaro, la donna non sporgerà denuncia

L'US Catanzaro esprime "incondizionata solidarietà alla donna, condannando qualsiasi atto di violenza perpetrato ai sui danni"

Episodio per nulla sportivo verificatosi ieri allo stadio Druso di Bolzano, nel corso del match di Serie B tra Sudtirol e Catanzaro. Francesca Fiori, presidente del consiglio di quartiere Don Bosco sarebbe stata aggredita da un gruppo di tifosi del Catanzaro dopo un fortuito e non voluto contatto con una tifosa del Catanzaro all’uscita del bagno delle donne.  

La donna ha raccontato di essere stata “schiaffeggiata dal fidanzato della ragazza, gettata a terra e presa a calci da altri tifosi della squadra calabrese che si sono subito uniti all’aggressione”.  La consigliera che ha riportato qualche contusione ha deciso però di non sporgere denuncia: “Sono cose che capitano in uno stadio durante una partita”.

La solidarietà dell’US Catanzaro

Questa mattina è arrivata la solidarietà della società Us Catanzaro che invita a fare piena luce sull’accaduto: “L’Us Catanzaro 1929, appresa dai media la notizia della aggressione riferita dalla presidente del consiglio di quartiere “Don Bosco” di Bolzano, Francesca Fiori, esprime incondizionata solidarietà alla donna, condannando qualsiasi atto di violenza perpetrato ai sui danni“.

Non minimizzare l’episodio

“Nello stesso tempo, ritiene di non poter condividere alcune sue dichiarazioni, riportate dagli organi di stampa locale, che tenderebbero a minimizzare l’episodio. ‘Sono cose che capitano in uno stadio durante una partita‘, avrebbe dichiarato Fiori che, sempre da quanto letto sui giornali,  inspiegabilmente non ha sporto denuncia alle forze dell’ordine”, si legge ancora nella nota della società giallorossa.

 “L’Us Catanzaro non ritiene che l’episodio, per come denunciato alla stampa dalla donna, sia derubricabile a “cose che capitano in uno stadio”, perché cose del genere non si devono mai verificare, e questo va ribadito anche da parte nostra con forza e grande senso di responsabilità. Per questo invitiamo le forze dell’ordine a fare piena luce sulla vicenda, chiarendone la reale dinamica e individuando gli eventuali responsabili”.  

Le conclusioni

“Ciò anche per salvaguardare l’immagine di un’intera tifoseria che – conclude l’Us Catanzaro -, negli ultimi anni in particolare, sta seguendo la squadra in trasferta in modo festoso e composto, riempiendo i settori ospiti di ogni stadio e ricevendo i complimenti dai supporter e dalle società avversarie per la compostezza e la civiltà dimostrata”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Per i giudici si è trattato di duplice omicidio volontario più uno tentato
La storia ha inizio quando ad un ragazzo di 21 anni viene diagnosticata una grave insufficienza cardiaca
L'aggressore è stato fermato dai carabinieri e rischia l'accusa di tentato omicidio
Operazione Tritone: L’uomo è stato intercettato a bordo di un volo proveniente da Tirana e diretto all’aeroporto Karlsruhe/Baden-Baden
La clinica è stata sequestrata a causa di pratiche illecite di smaltimento della spazzatura. Indagati i responsabili dell'amministrazione
La proposta di dedicare una via all’ex premier è stata votata in commissione consiliare, dalla maggioranza di destra
Contro la Manovra 2024 e il taglio delle pensioni. Potrebbero saltare fino a 30 mila operazioni e 180 mila visite specialistiche
Con il decreto flussi 2023, 136mila lavoratori non comunitari potranno fare ingresso regolarmente nel Paese. Come fare la domanda
Considerato illegittimo, invece, che il Csm “non abbia tenuto conto della domanda di spostamento volontario a Reggio Calabria”
Due anni di convivenza tra maltrattamenti anche davanti alla figlia minore. Denunciato l'uomo 31enne anche per stalking
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved