Calabria7

Agguato in pieno centro in Sardegna: allevatore freddato davanti a casa

A Oliena, in Sardegna, e dintorni è caccia al killer che stamattina intorno alle 7 ha ucciso l’allevatore di 59 anni Tonino Corrias mentre stava salendo sulla sua auto per andare al lavoro nel suo ovile.

I carabinieri del Comando provinciale di Nuoro – scrive l’Ansa – hanno predisposto diversi posti di blocco nei punti strategici del paese, come le strade in ingresso e uscita, e hanno effettuato alcune perquisizioni sia nel centro barbaricino che nelle campagne circostanti.

Mentre l’attività dei Ris va avanti con i rilievi nel luogo dell’agguato, gli investigatori stanno già analizzando i filmati delle telecamere del Municipio a pochi passi da via Agostino Depetris, dove l’allevatore è stato colpito a morte, e quelle di altri punti del centro storico dove il killer potrebbe essere passato.

Sul posto a coordinare i rilievi il comandante della Compagnia dei carabinieri di Nuoro Gianluca Graziani, mentre nella caserma del paese in queste ore, gli investigatori stanno sentendo i contatti più stretti dell’allevatore tra parenti e amici. Si tratta del secondo omicidio in una settimana nella provincia di Nuoro: nella serata del 12 gennaio, in Ogliastra, era stato freddato a colpi di fucile Riccardo Muceli di 38 anni di Gairo, anche lui allevatore. Anche in questo caso l’uomo era stato colpito a morte in auto mentre rientrava a casa dall’ovile nel Comune di Jerzu.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Italia, 3.794 positivi in 24 ore e 36 vittime: tasso di positività a 0,66%

Mirko

Un milione e mezzo di morti per tubercolosi nel 2020, Oms: “Annullati anni di progressi”

Mirko

Roma, “telecamere anti-spaccio davanti 30 scuole superiori”. L’annuncio di Raggi

bruno mirante
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content