Calabria7

Aiello (M5S) affondo a Santelli e Callipo: dialogano come se fossero una forza unica (SERVIZIO TV)

Di Carmen Mirarchi –

In occasione di un incontro del Movimento Cinque Stelle sulla scuola e Catanzaro il candidato a Governatore della Regione Calabria, Francesco Aiello, ha illustrato i termini del suo programma.

“Rispetto a 20 giorni fa ci sono state le presentazioni delle liste. Abbiamo un blocco unico da una parte  composto da centro destra e da centro sinistra e dall’altra parte l’alternativa del Movimento Cinque Stelle” ha detto Aiello.
“Un blocco unico perché i metodi di decisioni delle liste riproducono schemi e metodi del passato infatti i due candidati dialogano tra di loro come se fossero una forza unica. Questo è per noi un punto di forza perché ci consente di opporci al passato con una metrica di linguaggi e contenuti assolutamente innovativa.
La novità politica che domani presenteremo è di parlare di soluzione dei problemi atavici della Calabria”. Aiello ha sottolineato che il M5S vuole che l’elettore distingua le proposte. Sto veicolando un messaggio semplice – ha detto – e con questo spirito che vogliamo andare nelle case degli elettori ormai stanchi della vecchia politica”.
“C’è un mercato della politica cristallizzato: scegliere al di là dei contenuti” ha risposto Aiello in merito alla questione dell’abitudine e della volontà dei calabresi di votare i politici navigati.
“Questo zoccolo duro non è il nostro punto di riferimento. Il nostro punto di riferimento è chi si è allontanato dalla politica, vogliamo riportare alle urne chi è rimasto alla finestra a guardare e chi si è disaffezionato per colpa delle vecchie metriche della politica calabrese “. Per Aiello bisogna puntare a chi non sceglie per partito preso.
“C’è chi sceglie un candidato perché con il tempo si sono create delle situazioni di dipendenza tra elettori ed istituzioni tanto da creare distorsioni e poca libertà nell’esercizio del diritto di voto.
La dipendenza economica crea conflitti quando la gente sa che per sbarcare il lunario deve far riferimento ai rappresentanti della poltica che utilizzano questo strumento per riposizionamento all’ interno dello scacchiere politico”.
In merito alla spaccatura interna al M5S Aiello punta a chi ha sempre sostenuto il progetto. “Ovunque vado c’è sempre un rappresentare del Movimento e questo dà energia”.
In merito al tema dell’incontro, la scuola,  Aiello ha precisato: “Bisogna puntate ad i  scuola efficiente ed efficace. Dobbiamo tentare di dare dignità ai docenti con la stabilizzazione e l’adeguamento salariale ai docenti”.
Sulla questione del doppio Ministero Scuola ed Università il candidato Aiello accoglie la scelta positivamente.
© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Vibo Valentia, Wanda Ferro su intitolazione via a Giorgio Almirante

Mirko

Regione, vicenda vitalizi: ormai un intermezzo comico più che politico

Danilo Colacino

Rapimento minori nel Cosentino, M5S: “Colpa anche della politica”

Damiana Riverso
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content