Calabria7

Al Magna Graecia Film Festival premi ad associazioni impegnate nella lotta al cancro

Magna Graecia Film Festival

Le associazioni impegnate in prima linea nella lotta contro il cancro sfileranno sul red carpet del Magna Graecia Film Festival di Catanzaro. Una scelta simbolica, fortemente voluta dal direttore Gianvito Casadonte in una regione dove il tasso di malati di cancro è particolarmente elevato.
L’iniziativa è in programma per la serata di sabato 7 agosto, quando durante una cerimonia ufficiale saranno premiati l’Associazione Pancrazio, il presidente della Fondazione Insieme contro il cancro, Francesco Cognetti, il direttore della comunicazione degli oncologi italiani, Mauro Boldrini e il presidente di Aiom (Associazione italiana di oncologia medica) Giordano Beretta.

Un riconoscimento che guarda “all’impegno dimostrato in questi anni nell’ambito dei progetti che toccano temi riguardanti il cancro”. Il Magna Graecia Film Festival è giunto alla diciottesima edizione, con un programma che si delinea tra il 31 luglio e l’8 agosto, con la partecipazione di importanti artisti del cinema e la scoperta dei futuri maestri. Ma il festival catanzarese ha sempre posto in primo piano il rapporto con il territorio, dedicando approfondimenti ai temi del sociale, come nel caso dei pescatori ospitati in questi giorni sul palco dell’area portuale oppure la presenza del procuratore capo Nicola Gratteri per affrontare i temi della legalità.

Nella serata di sabato, dunque, l’Associazione Pancrazio sarà premiata per la realizzazione del cortometraggio “Tu come me”, liberamente ispirata alla storia vera di Giacomo Perini, un ragazzo che a 17 anni, che si è trovato ad affrontare e a sconfiggere un tumore. “Una storia di speranza, di tenacia, di solidarietà che può aiutare migliaia di altri giovani che si trovano ad affrontare un calvario simile e che possono uscirne grazie alla ricerca e all’innovazione, che abbiamo voluto raccontare attraverso un film”, ricorda Maria Teresa Carpino, autrice e regista con Roberto Orazi del corto.

Proprio per questo il Magna Graecia Film Festival, promosso dalla regione Calabria ha deciso di premiare anche i vertici istituzionali dell’oncologia italiana.  A Cognetti sarà assegnato il premio alla carriera “per l’impegno e i successi raggiunti nella lotta contro il tumore”; a Boldrini, “il premio speciale per la dedizione e il grande impegno dimostrato per una comunicazione corretta, rigorosa e chiara sulla lotta al cancro” e a Beretta per “il grande impegno come presidente Aiom nel valorizzare l’oncologia italiana a livello internazionale. Ogni anno nel nostro Paese 377mila persone vengono colpite da un tumore – sottolinea Cognetti – un esercito di persone che necessita di attenzione e cure ai massimi livelli che il nostro Paese è in grado di assicurare. L’emergenza Covid, però, ha comportato la cancellazione di milioni di screening per la diagnosi precoce e interventi chirurgici. Bisogna ora ripartire per recuperare questi ritardi. Da questa kermesse lanciamo un appello: lavorare insieme per colmare queste lacune, altrimenti rischiamo di trovare nei prossimi mesi tumori molto più avanzati con minori possibilità di guarigione”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Consiglieri comunali di Catanzaro “assunti” in Regione, Di Lieto: “Assise delegittimata”

bruno mirante

Volley Yamamay Catanzaro, alti e bassi in pochi giorni

nico de luca

Pontile area ex Sir, l’ecomostro dimenticato (SERVIZIO TV)

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content