Calabria7

Al “Razza” regna l’equilibrio: tra Vibonese e Bisceglie è parità

vibonese-bisceglie

di Antonio Battaglia – La tipica squadra di categoria: rognosa, caparbia, per nulla intenzionata a regalare punti. Il Bisceglie esce indenne dal “Razza” e conquista un punticino prezioso contro la Vibonese di Galfano, reduce dall’immeritato ko di Avellino. 1-1 il risultato finale di una gara sostanzialmente equilibrata, con gli ospiti che nel finale hanno sprecato diverse occasioni rischiando di portare a casa il bottino pieno. Per gli ipponici un punto che smuove la classifica e suona al contempo come monito per ritornare alla vittoria nel prossimo match contro la Turris.

Primo tempo

In avvio di gara le due squadre si fronteggiano in una intensa fase di studio. Il primo brivido lo creano gli ospiti al minuto 6, quando Mansour raccoglie un cross di Sartore dalla destra e incorna di testa mandando il pallone alto sopra la traversa. Dopo cinque minuti, la Vibonese spezza l’equilibrio e passa in vantaggio: uno-due tra Laaribi e Berardi, suggerimento in mezzo per Plescia che a porta sguarnita non può far altro che insaccare. I nerazzurri non accusano il colpo e ristabiliscono immediatamente le distanze: cross di Musso dalla destra, pallone in mezzo per Mansour che di testa trafigge l’incolpevole Marson.

 Le due squadre non riescono a trovare grossi varchi in avanti e si equivalgono complessivamente sul piano del gioco: i pugliesi ripartono molto velocemente e creano brividi nella trequarti avversaria, gli ipponici provano a costruire sul versante destro dell’attacco. Al 35’, la squadra di Galfano sfiora il vantaggio: verticalizzazione di Tumbarello per lo spunto in velocità di Berardi, che arriva davanti alla porta ma si vede negare la conclusione dall’uscita coraggiosa di Russo.  I padroni di casa acquisiscono fiducia e, al 39’, creano un altro pericolo a Russo, costretto ad anticipare provvidenzialmente Plescia con un’altra uscita. 

Secondo tempo

La ripresa è animata da un copione leggermente diverso rispetto a quello della prima frazione, con il match che si assesta su ritmi decisamente più bassi. L’armonia predominante viene spezzata al 60′ da una bella girata di Plescia dal limite che non inquadra lo specchio. Galfano inserisce Laaribi in luogo di Pugliese, gli ospiti rispondono con il cambio Musso-Rocco. La mole di gioco si concentra prevalentemente a metà campo, con le due squadre che non trovano grossi varchi in avanti.

Al 70′ Russo compie un intervento provvidenziale su un sinistro al volo di Ciotti deviato da Mansour col ginocchio, mentre al 75′ Vono rischia rinviano sui piedi di Rasi la cui deviazione si spegne sul fondo. Nel finale, il Bisceglie cresce in intensità e al 77′ Mansour, su suggerimento di Rocco, colpisce la traversa complice una deviazione del difensore avversario. Dieci minuti dopo, è Rocco a sfiorare lo specchio con un sinistro dall’interno dell’area. Gli stellati chiudono in attacco e concedono qualcosa alla Vibonese, che all’ultimo istante rischia la beffa su un calcio di punizione battuto da Cittadino che viene mandato in angolo da una prodezza di Marson.

(foto di Demetrio Marcianò)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Commissione Antimafia a Vibo, Morra: “Serve un forte intervento dello Stato”

bruno mirante

New Capua–Pallamano Crotone: 13–24

manfredi

Catanzaro-Trapani 6-3: pagelle e sintesi commentata (VIDEO)

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content