Calabria7

Al “Razza” regna l’equilibrio: Vibonese e Cavese si dividono la posta in palio

vibonese-cavese

di Antonio Battaglia – La Vibonese inaugura il girone di ritorno con un triste punticino racimolato dopo una gara povera di idee e di mordente. 1-1 il risultato finale contro la Cavese dell’ex Campilongo ultima in classifica, a ulteriore testimonianza delle ben diverse aspettative della vigilia. Il gioco si è concentrato prevalentemente a metà campo, con incursioni offensive piuttosto blande e imprecise. Il successo tra le mura casalinghe manca oramai dal lontano 15 novembre, in assoluto dal 2 dicembre. Servirà al più presto una svolta per evitare di essere risucchiati nelle zone calde della classifica.

Primo tempo

Nei primi scampoli di gara è la Vibonese a cercare di spingere, con la Cavese che fa buona guardia e allontana la minaccia. Il primo tiro del match è di Rasi, che non inquadra però lo specchio della porta. I ragazzi di Galfano hanno una buona chance al minuto 10, quando Tumbarello manca il tap-in da pochi passi, ma l’assistente alza la bandierina per un fuorigioco di Plescia.

La Cavese commette diversi errori di misura nei passaggi, i padroni di casa provano ad approfittarne ma vengono chiusi dalla retroguardia avversaria. Al 19’, però, gli ipponici sbloccano il match: cross di Rasi dall’out di destra, pallone in mezzo per Berardi che di prima intenzione calcia nell’angolino basso del palo più vicino sorprendendo Kucich. Nemmeno il tempo di festeggiare per la Vibonese che la squadra dell’ex Campilongo pareggia subito i conti: lungo lancio di Semeraro da metà campo, Marson esce a vuoto franando su Gatto e Bubas ne approfitta infilando lestamente in rete. A nulla servono le proteste della Vibonese per una presunta carica esercitata su Marson.

La squadra campana acquisisce coraggio e mette in difficoltà la corsia mancina della Vibonese con Semeraro e Calderini: proprio quest’ultimo, al minuto 33, sfodera un tiro-cross dalla sinistra che diventa facile preda di Marson. Il match è complessivamente vivace, ma le due compagini raramente riescono a impensierire negli ultimi metri.

Secondo tempo

In avvio di ripresa la Cavese prova a pressare la Vibonese nella sua metà campo, ma i ragazzi di Galfano chiudono gli spazi per poi ripartire in contropiede. Il primo squillo lo crea al 51’ Calderini, con una conclusione ribattuta dalla difesa rossoblù. De Franco si ritrova poi la palla sul sinistro, ma viene anticipato da un avversario.

Galfano manda in campo Pugliese e la Vibonese comincia a creare qualcosa in avanti, ma a rendersi pericolosa è nuovamente la Cavese con una conclusione da posizione defilata di Bubas che termina alta sopra la traversa. Campilongo opta per le sostituzioni di Senesi e Lilli, passando a un 3-5-2 a specchio con la Vibonese. La Cavese non rinuncia comunque ad attaccare e i rossoblù peccano di lentezza nelle ripartenze.

Il ritmo del match cala parecchio, complici gli errori di misura dei passaggi di entrambe le squadre. Al minuto 81 Kucich blocca provvidenzialmente un cross rasoterra di Rasi indirizzato a Plescia, mentre al 95′ Calderini approfitta di un grave errore di Bachini e si invola verso la porta sprecando però la ghiotta chance. Sono le ultime due emozioni della seconda frazione e al triplice fischio finale è solo 1-1 al Razza.

 

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Volley: Soverato batte 3-1 Ravenna e vola ai play off per l’A1

nico de luca

Coronavirus in Calabria, 335 nuovi casi e altri 7 morti

Giovanni Bevacqua

Omicidio Di Leo, chiesti in Appello 30 anni per presunto killer

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content