Al “Tombolato” regna l’equilibrio: Cittadella e Reggina si dividono la posta in palio

cittadella-reggina

di Antonio Battaglia – Un’altra prova di solidità e carattere, emblematica dell’ottimo stato di forma dei ragazzi di Baroni. La Reggina esce dal “Tombolato” di Cittadella con un prezioso punticino e tiene vive le speranze playoff. 1-1 il risultato finale di un match molto equilibrato, deciso nella ripresa dai gol di Beretta e Bianchi dopo una prima frazione compassata e con pochissime emozioni. Nel finale gli amaranto costruiscono alcune potenziali occasioni per portare a casa l’intera posta in palio, ma si accontentano del pari e si proiettano con rinnovato ottimismo alle prossime due gare decisive per chiudere la pratica salvezza.

Primo tempo

Primo tempo

Avvio subito intenso con le squadre che si affrontano a viso aperto, senza però a trovare precisione nei tanti lanci lunghi in area. La Reggina cerca molto Edera, che svaria su tutto il fronte offensivo, e interpreta la gara con buon piglio mentre il Cittadella è più guardingo e non riesce a costruire una manovra precisa in fase offensiva. 

Il match si assesta su ritmi equilibrati e resta inchiodato sullo 0-0, con le due squadre che non riescono a trovare la chiave giusta per rendersi pericolose davanti la porta. Al 34’ arriva il primo vero squillo con una conclusione dal limite di Edera che con il mancino non riesce a impensierire Kastrati. Sul ribaltamento di fronte, Tsadjout prova a girare dal limite dell’area ma la sua conclusione è troppo debole. Sono le uniche due timide emozioni di una prima frazione equilibrata e povera di occasioni.

Secondo tempo

Dopo pochi secondi dall’inizio della ripresa, i padroni di casa sbloccano il match: Tsadjout si libera di Cionek, entra in area e mette al centro per l’accorrente Beretta che devia a pochi passi dalla linea di porta e sigla il vantaggio. Il Cittadella si difende bene e non concede spazi, ma col passare dei minuti gli amaranto  cominciano ad affacciarsi nella metà campo avversaria e al 52’ sfiorano il pari: Nicolò Bianchi mette in mezzo per Edera, che di punta per poco non arriva sul pallone a porta sguarnita. Al 53′, ecco il pari: calcio piazzato di Edera che spiove sul secondo palo, Cionek è ben appostato e di testa fa la sponda per Bianchi che devia in rete da distanza ravvicinata.

Il Cittadella accusa il colpo e fatica a trovare spazi per rendersi pericoloso, mentre gli amaranto aumentano i giri del motore e costruiscono buone trame di gioco. Al 74′, dopo un cambio per parte, chance per il Cittadella con Tsadjout, che spedisce di pochissimo alto sopra la traversa. La reazione amaranto arriva cinque minuti dopo con una conclusione di Edera da posizione molto angolata che chiama Kastrati all’intervento. Nel finale Venturato manda in campo Branca e Ogunseye, mentre Baroni risponde con gli ingressi di Denis, Rivas e Liotti. Nonostante uno schieramento a trazione anteriore, però, la Reggina non riesce nel colpo grosso e si accontenta del punticino.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si trova attualmente agli arresti domiciliari ed è accusato di aver perseguitato con diverse condotte una donna conosciuta nel corso di una cena
Il prossimo sabato 25 maggio l’incontro “Con Giorgia i giovani cambiano l’Europa”. Ci saranno i candidati alle elezioni europee
La squadra in Lombardia con un volo charter. Si trasferirà in una struttura vicino a Cremona per il ritiro prepartita abituale
L'imputato secondo l'accusa, si sarebbe fatto praticare rapporti orali da una minorenne in cambio di una somma di denaro
Operazione della Guardia di Finanza nel contrasto al lavoro sommerso. Scoperti dodici lavoratori completamente senza contratto
Torna a crescere la fiducia degli italiani verso le istituzioni, pubbliche e private, ma solo una parte raccoglie oltre la metà dei consensi
Interrogatorio di garanzia davanti al gip di Vibo. Ha risposto a tutte le domande l’ex direttrice amministrativa Valentina Amaddeo. Prodotta una memoria difensiva
L'ordinanza sulla sicurezza dei bagnanti comprende i Comuni da Simeri Crichi a Monasterace fino alla foce del torrente Assi
Ne dà notizia in una nota l'ateneo, spiegando che le circostanze della morte dell'avvocato e giurista "sono in corso di accertamento"
Del caso si sta occupando la Squadra Mobile. Sul luogo dell'agguato la polizia scientifica ha recuperato ben 5 bossoli
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved