Allagamenti e frane, sindaco calabrese chiede lo stato di calamità naturale

Le piogge cadute nelle ultime ore hanno provocato frane e fatto esondare torrenti
calamità naturale

Le piogge cadute nelle ultime ore nel territorio di Fuscaldo, in provincia di Cosenza, hanno provocato frane e fatto esondare torrenti, rendendo strade impraticabili e danneggiando infrastrutture. Lo segnala il sindaco del Comune del Tirreno Cosentino Giacomo Middea, che ha chiesto lo stato di calamità naturale per l’emergenza maltempo.

L’appello a Occhiuto

L’appello a Occhiuto

Il sindaco Middea, che ha partecipato a numerosi sopralluoghi con tecnici comunali e di protezione civile avviando per quanto possibile operazioni di messa in sicurezza, si è rivolto al presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto. “Numerose attività commerciali e abitazioni ubicate al piano terra – ha detto Middea – sono state invase da acqua, fango e detriti. Ho ordinato la chiusura delle scuole e ai cittadini di non esporsi a pericoli”. I danni, non ancora quantificati puntualmente, appaiono elevati. “Per questo motivo ha concluso Middea – chiediamo alla Giunta regionale di deliberare lo stato di calamità naturale per Fuscaldo”. La richiesta, oltre che al governatore calabrese, è stata inoltrata anche alla Protezione civile e alla Prefettura di Cosenza.

LEGGI ANCHE | Nubifragi e frane in provincia di Cosenza. Allerta meteo, attese altre piogge

LEGGI ANCHE | Maltempo in Calabria, frane ed esondazioni sul Tirreno cosentino (FOTO)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Depositata la richiesta firmata dal gruppo consiliare del Pd e dai capigruppo del Movimento Cinquestelle e del Misto
Il format, con la presenza di alcuni protagonisti della salute, della sanità e dello sport, prevede  due panel dal 24 al 29 maggio
Il ricordo dell'ufficiale dei carabinieri, tra i pochi di cui il giudice si fidava: "In macchina avrei potuto esserci anche io se non fossi tornato prima in Sicilia"
E' accusato di tentata estorsione: avrebbe anche rovesciato una bottiglia di benzina sulla madre minacciandola di darle fuoco
Era stata presentata dalla Direzione distrettuale antimafia. Non si ripartirà da zero: dichiarati efficaci tutti gli atti compiuti finora
Attivo nel settore del commercio all’ingrosso di prodotti alimentari, il profilo criminale emerso nelle operazioni “Il Padrino” e “Gotha”
rinascita scott
La Corte d'assise di Catanzaro ricostruisce uno dei più efferati fatti di sangue commessi nel Vibonese dalla 'ndrangheta. Decisiva anche un'intercettazione
LA SENTENZA
La Corte di appello di Catanzaro ha riformato la sentenza di primo grado nei confronti dell'imputato accusato di maltrattamenti e lesioni
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved