Calabria7

Allo stadio nonostante divieto, Daspo aggravato per tifoso Reggina

Era allo stadio nonostante il provvedimento di Daspo emesso dal Questore di Reggio Calabria nei suoi confronti. Così il provvedimento è stato aggravato nei confronti di P.G., 24 anni, tifoso della Reggina. Il Daspo gli era stato comminato per due anni il 29 agosto 2017 per 2 anni, ora dovrà scontarne 8.

Il tifoso della “Reggina 1914”, sebbene già sottoposto al divieto di accedere alle manifestazioni sportive, era stato visto da agenti della Polizia di stato in prossimità del cancello d’ingresso alla Curva Sud dello stadio “Granillo” di Reggio Calabria, in occasione dell’incontro di calcio disputato il 20 aprile scorso con la “F.C. Casertana”, valevole per il campionato di lega Pro Girone C. Pochi minuti prima il giovane si era regolarmente presentato in Questura per adempiere alla prescrizione della firma connessa al provvedimento e poi si era diretto allo stadio, in palese violazione del divieto impostogli.

Prima di riuscire ad entrare nell’area della Curva Sud, riconosciuto dagli agenti, aveva tentato la fuga. Il tentativo è risultato vano, perché gli operatori della Polizia di Stato, in sella alle loro moto, lo hanno raggiunto in via Sbarre Inferiori e hanno proceduto all’arresto. Con il nuovo provvedimento, emesso per la durata di otto anni, gli è stato prescritto di presentarsi negli Uffici della Questura, per un eguale periodo, in occasione di tutte le manifestazioni sportive in cui sia impegnata la squadra del cuore.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Le donne del 2020: tra loro anche Jole Santelli e Amalia Bruni

Damiana Riverso

Serie C, derby alla Reggina. Il Rende vince, Catanzaro flop

manfredi

Maltempo sulla costa jonica, è Monasterace il comune più colpito

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content