Calabria7

Ambiente: 4 persone denunciate nel Cosentino

terreni occupati abusivamente

Sono tre le persone denunciate dai carabinieri Forestali della Stazione di Rossano (Cosenza) durante un controllo svolto in un cantiere in località Sorrento-Trionto, nel Comune di Crosia.

I tre, il custode giudiziario, il committente e l’esecutore materiale, dovranno rispondere, a vario titolo, di violazione di sigilli, gestione e smaltimento illecito di rifiuti in area sottoposta a vincolo. I militari hanno colto in flagranza di reato una persona mentre, attraverso un solco, realizzato con un mezzo meccanico, ed una condotta sotterranea, faceva convogliare gli scarichi industriali provenienti dal processo di lavorazione di inerti, in un invaso già sottoposto a sequestro nei mesi scorsi. I rifiuti prodotti erano quindi smaltiti sul suolo, in un invaso realizzato per contenere i rifiuti liquidi per poi disperderli nel sottosuolo.

Un altro controllo è stato effettuato dai Carabinieri Forestale di Corigliano in un impianto di selezione e lavaggio di materiale inerte, in località ‘Marcalia’, nel comune di Corigliano-Rossano, nell’area urbana di Corigliano. Gran parte delle acque di lavaggio, senza alcun trattamento, venivano riversate, insieme ai fanghi prodotti, in una vasca in terra non impermeabilizzata, ricavata in modo rudimentale nelle adiacenze dell’impianto, mentre una piccola parte si riversava sul suolo nudo circostante. In questo caso è stato denunciato il titolare dell’impianto per scarico sul suolo e deposito incontrollato di rifiuti. Sequestrati l’impianto, i reflui industriali contenuti nella vasca e i cumuli di materiali inerti pronti per la vendita.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Aggredisce donna e viene picchiato dai parenti, quattro arresti nel Catanzarese

Matteo Brancati

Denuncia i “soprusi” del Comune di Catanzaro via facebook, a processo

manfredi

Mostra parti intime a donna, denunciato nigeriano nel Catanzarese

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content