Calabria7

Ambiente, denunciato proprietario azienda del Vibonese

caccia

I Carabinieri della Stazione Forestale di Spilinga, nel Vibonese, hanno sequestrato una platea adibita a stoccaggio di reflui zootecnici, di una vasca contenente reflui liquidi e di una condotta artificiale abusiva, in località “Mandaradoni”, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale.

I militari, insieme ai colleghi del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale di Vibo Valentia e con il supporto di un elicottero dell’8^ Elinucleo di stanza a Vibo Valentia, hanno accertato lo scarico di reflui attraverso una condotta artificiale a cielo aperto.

La condotta confluiva nel fosso demaniale “Pietragrande”, a sua volta, affluente della rinomata “Fiumara della Ruffa”.

Il proprietario dell’azienda zootecnica, P. A., di Spilinga, è stato identificato e denunciato in stato di libertà per diversi illeciti relativi alla normativa ambientale e paesaggistica.

Tra i reati contestati lo scarico di reflui costituiti da effluenti di allevamento zootecnico in assenza di autorizzazione, deturpazione di bellezze naturali, getto pericoloso di cose in zone sottoposte a vincolo paesaggistico ambientale.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Hashish e Marijuana per le piazze di Cosenza, arrestati 6 cittadini stranieri

Andrea Marino

Patrocinio dell’Arpacal per le Grotte di Zungri

Mirko

Aggredisce l’ex compagna a Soverato, misura cautelare per dipendente regionale

Mimmo Famularo
Click to Hide Advanced Floating Content