Calabria7

Amici e colleghi ricordano il neurochirurgo Franco Nicoletti: “Ci hai insegnato ad essere migliori”

“Una incomprensibile quanto beffarda piega del destino ha deciso di allontanarti da noi. Noi, desideriamo però ricordarti a quanti non hanno vissuto la straordinaria occasione di incontrarti sul loro cammino.  A quanti non hanno avuto la possibilità di farsi stupefare dalla tua assoluta umanità, di ricevere una tua parola di conforto anche nei momenti più oscuri, di farsi trascinare dalla tua coinvolgente simpatia vogliamo presentarti”. Amici e colleghi si stringono nel ricordo del catanzarese Francesco Beniamino Nicoletti, conosciuto da tutti come Franco, il neurochirurgo dell’Ospedale Pugliese- Ciaccio, morto improvvisamente il 4 dicembre scorso all’età di 64 anni, un medico appassionato del suo lavoro, che viveva con totale abnegazione, mettendo al primo posto il paziente con tutto il suo bagaglio di sofferenza, ma era anche un grande tifoso del Catanzaro.

“C’è sempre stato il paziente al primo posto nella tua vita”

“Vogliamo parlare di te, della tua scelta integrale di essere medico, sempre, senza risparmio alcuno, perché prima della tua persona c’è sempre stato il paziente con il proprio carico di malattia e di sofferenza. E tu questo carico lo hai guarito con le conoscenze di quella disciplina alla quale ti eri consegnato da giovanissimo e con la quale continuavi a confrontarti ogni giorno, certo come eri della necessità non negoziabile di studiare e lavorare. Con la convinzione piena del valore di confrontarsi, in modo pieno e solidale, con tutti i colleghi, impegnati a raggiungere il medesimo obiettivo, senza mai timore della fatica e della stanchezza. Perché questo, solo questo, rende davvero pieni e migliori dicevi. E ce lo hai ricordato sempre, con il tuo sorriso e la tua benevolenza…talvolta anche con qualche arrabbiatura, che è mestiere dei giusti! Ci manchi già tantissimo ma nel nostro cuore sappiamo che non ci hai abbandonato, sei solo andato nella stanza accanto. Ciao Franco!”

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

‘Ndrangheta, processo al clan Soriano: sette condanne e otto assoluzioni (NOMI)

Mimmo Famularo

Vaccino AstraZeneca, il presidente Aifa: “Nessun rischio, solo molta emotività”

Antonio Battaglia

Giro di lucciole nel Catanzarese, tre a giudizio. C’è anche un ex poliziotto (NOMI)

Gabriella Passariello
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content