Calabria7

Amministrative nel Catanzarese, ecco chi sono i sindaci eletti (NOMI)

Si è concluso nei comuni del Catanzarese lo spoglio delle schede per l’elezione dei sindaci e i rinnovi dei consigli comunali.

L’ultimo centro in ordine di tempo a completare le operazioni, secondo i dati diffusi dal ministero dell’Interno, è stato quello di Falerna, dove a essere eletto è stato Francesco Stella, candidato sindaco della lista Uniti per Falerna, il quale ha conquistato 1253 voti (52,03%) contro i 1155 (47,97%) dello sfidante Daniele Menniti (Per fermare il declino). A Chiaravalle Centrale arriva la riconferma per Domenico “Mimmo” Donato, sindaco uscente, forte dei suoi 1880 voti (53,78%). Niente da fare per il principale sfidante Vito Maida (Uniti per unire), che si è fermato a 907 voti (25,94%); terzo Giuseppe Antonio Rauti di Chi.Ce Chiaravalle attiva (4040 voti, 11,56%), mentre quarta è arrivata Emanuela Neri (Rigeneriamo Chiaravalle Centrale) con 305 voti (8,72%).

Nette affermazioni in diversi comuni

Netta affermazione per Elisabeth Sacco a Borgia, Francesco Casalinuovo a Cenadi, Valter Matozzo ad Argusto, Giuseppe Nicola Parretta a Badolato, Vito Bruno Roti a Torre di Ruggiero, Francesco Bartolotta a Martirano, Pietro Fazio a Feroleto Antico, Domenico Stefano Greco a Tiriolo, Salvatore Megna a Vallefiorita, Ferdinando Serratore a Jacurso e Raffaella Perri a Decollatura. A Soveria Mannelli è stato eletto primo cittadino Michele Chiodo (53,59%), mentre a Confleti si registra una vittoria sul filo di lana per Emilio Francesco D’Assisi.

I sindaci che hanno superato il quorum

Nel Catanzarese quorum superato ed elezione praticamente scontata a San Sostene con Luigi Aloisio; Soveria Simeri con Amedeo Mormile; Cicala con Alessandro Falvo; Serrastretta con Antonio Muraca; Crucoli con Cataldo Librandi.

Amministrative nel Catanzarese, al via lo spoglio: risultati in tempo reale. SEGUI LA DIRETTA

 

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Il maestro orafo Gerardo Sacco ha battuto il Covid: “Sono guarito”

Mimmo Famularo

Natale Saccà, “Volevo ancora giocare ma poi…”

manfredi

Proroga contratti Asp, Abramo: serve senso di responsabilità di tutti

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content