Calabria7

Amministrative nel Vibonese, ecco chi sono gli otto sindaci eletti (NOMI)

L’Andolina confermato a Zambrone, Scaturchio a Dasà, il trionfo delle donne a Filadelfia e Brognaturo, la sconfitta di Maragò a Sant’Onofrio. E’ in estrema sintesi quanto accaduto negli otto comuni vibonesi interessati da questa tornata elettorale delle amministrative. Complessivamente sono stati coinvolti quasi ventimila elettori.

“Coraggio Italia” vince a Filadelfia e Sant’Onofrio

Il centro più importante era senza dubbio Filadelfia con oltre seimila cittadini chiamati alle urne per eleggere il nuovo sindaco e il consiglio comunale. Vittoria larga e senza alcuna discussione di Anna Bartucca a capo della lista “Coraggio Filadelfia”. Una successo che segue quello di Francesco De Nisi, ex sindaco e nuovo consigliere regionale proprio con “Coraggio Italia”, il nuovo movimento politico ispirato dal governatore della Liguria Giovanni Toti. Colpo di scena a Sant’Onofrio dove finisce l’era delle “Tre Spighe” e anche quella di Onofrio Maragò, battuto di oltre 100 voti da Antonino Pezzo, anche lui esponente di “Coraggio Sant’Onofrio”, la lista civica che richiama i colori di “Coraggio Italia”.

Bis a Zambrone, Dasà e anche a Joppolo

A Joppolo torna a sedersi sulla poltrona di sindaco Giuseppe Dato che ha avuto la meglio con la sua lista “Cambiamo Joppolo” su Valerio Mangialardo. A Zambrone Corrado L’Andolina fa il bis con la sua “Identità e futuro per Zambrone”. Si impone con 582 voti su Mariella Epifanio ferma a 534 voti. Riconferma anche a Dasà con Raffaele Scaturchio che incassa il mandato-bis e resta in poltrona. Cambio di guardia a Francica dove la novità si chiama Michele Mesiano eletto con un plebiscito (95,17%). Idem a Brognaturo dove l’ha sputata (come da previsioni) Rossana Tassone con un indicativo 95,70%. A Polia infine vittoria di Luca Alessandro che ha superato al fotofinish Maria Umbro.

Amministrative nel Crotonese e nel Vibonese, risultati in tempo reale. SEGUI LA DIRETTA

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Il centrosinistra catanzarese apre al civismo e lancia la sfida per il dopo Abramo (VIDEO)

bruno mirante

Lamezia Terme, appello del PD per Centro Regionale di Neurogenetica

Matteo Brancati

Consiglio Regionale, Callipo si sarebbe dimesso

Giovanni Caglioti
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content