ANED, cittadini calabresi derisi ancora una volta dai politici

“La proposta di modifica alla Legge 13 marzo 2019 nr 6, relativa all’integrazione degli ospedali catanzaresi, discussa recentemente nella lumacosa 3° commissione sanità della Calabria, è stata rinviata per mancanza di numero legale dei suoi svogliati componenti. Per urgenza e importanza della materia ciò costituisce un fatto vergognoso! Così mentre muoiono le aspettative e la sopravvivenza dei pazienti calabresi rimangono in vita: una burocrazia regionale asfittica che disconosce persino il significato della pianificazione, della prevenzione e dell’epidemiologia delle malattie; aziende sanitarie e ospedaliere decotte assolutamente da accentrare in due sole aziende regionali: una ospedaliera e l’altra sanitaria.”

Comunicato ANED – Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianti.

Comunicato ANED – Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi e Trapianti.

“Verso questa direzione stanno procedendo le regioni più virtuose. I malati di rene calabresi ormai sono convinti che non la sola sanità debba essere commissariata bensì la Politica, fonte di tutti i mali del disastro sanitario degli ultimi vent’anni. Come dar loro torto visto la gestione clientelare dei primariati, i disastrosi disavanzi dei bilanci aziendali, la vetustà di moltissime strutture di dialisi, la insufficienza delle strutture di Nefrologia sul territorio imposte dai Decreti Balduzzi (2012) e Lorenzin (2015) per range elevato di popolazione, nonostante sia acclarato dalle statistiche che lo sviluppo epidemiologico della Malattia Renale meriterebbe una presenza capillare di tali strutture sul territorio, per costi e per numero di cittadini colpiti dalla patologia (cinque milioni in Italia). La mancata integrazione degli ospedali catanzaresi consente, come nelle processioni, a taluni di cantare ad altri di portare la croce.

Al Policlinico universitario, salvo che per la parte attinente ala cardiologia dell’attivissimo professore Ciro Indolfi, la mancanza di un pronto soccorso determina un vulnus che si riverbera frequentemente sui pazienti li in cura, soprattutto nefropatici. Crediamo sia giunto il momento di una mobilitazione di massa a difesa non solo della sanità calabrese ma dell’intero SSN, universalmente considerato il migliore al mondo perché garantisce principi cardini: uniformità, universalità e solidarietà. Allo scopo, è in fase costituente il Circolo culturale “La salute non è in vendita”, mutuando di fatto il titolo del libro del direttore dell’Istituto Mario Negri, professore Giuseppe Remuzzi. Il Circolo si prefigge l’obiettivo di coinvolgere la popolazione, particolarmente il mondo delle associazioni del volontariato, per la contaminazione dell’importanza e della salvaguardia del nostro Sistema Sanitario Nazionale.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Fiumi di rabbia sui social per il sold-out in sole due ore. "Non dovevano far partire insieme la prevendita online e quella fisica"
Il 31 marzo la presentazione de “La ragazza che sognava di sconfiggere la mafia” e successivamente di "Fuori dai confini"
Le lancette vanno spostate nella notte tra sabato e domenica. La misura è al centro di un grande dibattito da anni, ma la questione rimane aperta
L'altro automobilista coinvolto, soccorso dal 118, è stato portato in ospedale
Per la Dda reggina, Cosimo Commisso era il principale imputato del processo perché accusato di aver ricoperto un ruolo apicale dell’omonima cosca di Siderno
L'iniziativa dovrebbe avere luogo il 23 settembre nel Palamilone di Crotone
Il consigliere regionale di Azione: "Abbiamo sofferto e pianto per tanti, troppi nostri concittadini morti lungo questa lingua d’asfalto"
Il presidente Unindustria Calabria Ferrara: "Diverrebbe la porta d'accesso del Mediterraneo in Europa"
La ragazza si trova ora ristretta agli arresti domiciliari mentre il giovane è trattenuto nelle camere di sicurezza della caserma
Accolta la richiesta dei difensori, gli avvocati Gregorio Casalenuovo e Giuseppe Risadelli
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved