Calabria7

Appalti “pilotati” alla Regione, l’ex presidente Oliverio opta per l’abbreviato

oliverio

Ha scelto di essere giudicato con il rito abbreviato l’ex presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, coinvolto nell’inchiesta salita alla ribalta della cronaca giudiziaria con il nome in codice di “Lande Desolate” sulle presunte irregolarità nella gestione di alcuni appalti nel Cosentino. L’ex governatore, difeso dall’avvocato Vincenzo Belvedere, è accusato di corruzione e abuso d’ufficio. La vicenda giudiziaria ruota intorno agli appalti per la realizzazione dell’avio superficie di Scalea, l’impianto sciistico di Lorica e la realizzazione di piazza Bilotti a Cosenza. L’inchiesta, nel dicembre 2018, aveva portato al’emissione a carico di Oliverio di un provvedimento di obbligo di dimora a San Giovanni in Fiore, dove risiede, poi revocato dalla Corte di Cassazione. L’udienza davanti al gup Matteo Ferrante è ancora in corso e si concluderà con l’intervento del pm che ribadirà la richiesta di rinvio a giudizio per tutte le persone coinvolte nell’inchiesta.

Tra gli imputati con l’accusa di corruzione figurano la parlamentare del Partito democratico Enza Bruno Bossio e l’ex consigliere regionale Nicola Adamo. Assieme a loro, con la medesima accusa, anche l’imprenditore Giorgio Barbieri e Francesco Tucci direttore dei lavori di Piazza Bilotti a Cosenza. Un presunto “accordo illecito” tra il direttore dei lavori di Piazza Bilotti Francesco Tucci, Adamo e Bossio finalizzato non solo a ritardarne i lavori per sfavorire il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto. In cambio, la ditta di Barbieri avrebbe ottenuto un finanziamento extra di oltre quattro milioni di euro (delibera di Giunta regionale del 13 maggio 2016) per completare i lavori delle piste da sci di Lorica, in Sila. L’obiettivo, dunque, sarebbe stato quello di un tornaconto politico: impedire al sindaco Occhiuto di inaugurare la nuova piazza. (mi.fa.)

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

L’INPS di Catanzaro e la miopia ai tempi del Coronavirus

Mirko

Reparti di Malattie Infettive saturi, Wanda Ferro: “Quel centro Covid a Villa Bianca…”

Giovanni Bevacqua

Cisterna trasformata in una camera a gas, così a Paola la vendemmia è diventata tragedia

Alessandro De Padova
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content