Appicca un incendio per ripulire il terreno, denunciato un uomo nel Crotonese

Le fiamme avevano interessato un cumulo di rifiuti di circa 5 metri cubi, costituito da alcuni pneumatici, materiale plastico, ferroso, legnoso, nonché scarti di lavorazione edilizia
incendio crotonese

Per ripulire dalle sterpaglie il suo terreno incolto aveva appiccato un incendio: per questo, stamane, i carabinieri della compagnia di Cirò Marina, nel Crotonese, sono intervenuti in contrada “Cangemi”, in agro del comune di Strongoli, denunciando un uomo. Insospettiti dalla colonna di fumo sviluppatasi, i militari si sono immediatamente precipitati sul posto appurando che le fiamme si erano intanto pericolosamente propagate, andando a interessare un cumulo di rifiuti di circa 5 metri cubi, costituito da alcuni pneumatici, materiale plastico, ferroso, legnoso, nonché scarti di lavorazione edilizia.

Il fuoco è stato estinto e l’uomo denunciato

Il fuoco è stato estinto e l’uomo denunciato

Sul posto anche i Carabinieri della Stazione Forestale di Cirò (KR) e, su richiesta dalla locale Centrale Operativa, i Vigili del Fuoco di Cirò Marina che hanno estinto le fiamme dopo pochi minuti. i carabinieri hanno identificato il proprietario del terreno, denunciandolo per combustione illecita di rifiuti.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il responsabile regionale Calabria e membro della direzione nazionale dell'Udc interviene in merito ai bombardamenti su Beirut di questa notte
Lo rendono noto Pinuccia Cosmano (Filcams Cgil), Antonio Bruno (Fisascat Cisl) e Saverio Scarpino (Uil Tucs).
Smantellata un'organizzazione a delinquere composta da persone indagate per numerose ipotesi di reato
In un caso era stato installato un bypass al fine di evitare il passaggio dal contatore
Il destinatario della misura è stato condannato per associazione di tipo mafioso nell’ambito dell'inchiesta “Infinito”
Due pazienti continueranno a vivere grazie alla donazione e, quindi, al trapianto di due organi salvavita, senza i quali gli stessi avevano poche speranze
Dalle carte emerge il ruolo di uno dei due vibonesi arrestati: "cerniera" tra il gruppo degli 'esfiltratori' della cocaina e quello dei doganieri corrotti
Nel garage di casa rinvenuti 2 chili di sostanze stupefacenti tra marijuana, hashish e cocaina, tutte etichettate con il finto logo di un marchio di moda
Il gip di Reggio Calabria dispone tre arresti: due vibonesi vanno in carcere e una donna di Gioia Tauro finisce ai domiciliari
l'inviato
Negli ultimi 30 anni su questa arteria di comunicazione sono morti decine di giovani e si sono verificati oltre 2mila incidenti
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved