Armi e droga, la Finanza arresta due fratelli nella Piana di Gioia Tauro

Pirateria agroalimentare

Due fratelli di 30 e 33 anni rispettivamente, il primo domiciliato a San Ferdinando e il secondo a Rosarno, sono stati arrestati stamattina dai finanzieri della Compagnia di Reggio Calabria – coadiuvati da unità cinofile della Compagnia Pronto impiego – con l’accusa di cessione e detenzione di droga ai fini dello spaccio e d’illecita detenzione d’armi da sparo, armi clandestine, armi non commerciabili in Italia e munizioni.

I due gestiscono un avviato autosalone della zona. La custodia cautelare in carcere è stata disposta dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Palmi, su proposta della Procura retta da Ottavio Sferlazza, al termine di complesse attività investigative coordinate dal pm palmese Daniele Scarpino.

I due gestiscono un avviato autosalone della zona. La custodia cautelare in carcere è stata disposta dal giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Palmi, su proposta della Procura retta da Ottavio Sferlazza, al termine di complesse attività investigative coordinate dal pm palmese Daniele Scarpino.

Nel gennaio scorso, un primo intervento dei finanzieri reggini già aveva portato all’arresto in flagranza di reato del 57enne rosarnese padre dei due fratelli per i quali sono scattate le manette oggi, oltre al sequestro di due chili di marijuana e di un chilo e 200 grammi d’hashish e di quattro pistole semiautomatiche e 140 proiettili.
Le perquisizioni che fecero seguito ad appostamenti e verifiche svolte in quell’occasione consentirono di scovare e poi sequestrare la droga: era nascosta sotto un gran cumulo di sabbia, in uno dei terreni adiacenti alla sede dell’autosalone.

In seguito, emerse chiaramente il coinvolgimento dei due figli dell’arrestato: ormai ricomposto per intero il “quadro” delle attività che vedono al centro un ricco smercio di stupefacenti, è stata chiesta e ottenuta la custodia cautelare anche per loro.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
La presidente Nunzia Paese, nominerà l’avvocato nella Cabina di regia regionale con l’obiettivo di dare forza al programma del partito
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved