Calabria7

Armi e droga sulla statale 106, finanzieri arrestano 25enne

La Guardia di finanza di Crotone ha arrestato un 25enne dopo aver sequestrato sostanze stupefacenti, pronte ad essere spacciate, e un arsenale di armi durante un controllo lungo la statale 106 nel Comune di Isola Rizzuto.

I baschi verdi del Gruppo di Crotone, dopo aver fermato una BMW condotta da un 25enne M.D.A. detto anche “pizzichino”, hanno sottoposto la stessa auto ad accertamenti. Il sistema informatico “Grifo”, in dotazione ai finanzieri, ha constatato che lo stesso giovane era privo di patente, in quanto mai conseguita. Il 25enne era già stato sanzionato per la medesima violazione negli ultimi due anni.  Per tale motivo il giovane è stato deferito alla locale Autorità Giudiziaria con l’autovettura sottoposta a sequestro amministrativo.

I finanzieri proseguendo con l’ispezione hanno individuato anche un prodotto esplosivo pericoloso e illegale, conservato all’interno del mezzo, mentre nel marsupio indossato dal passeggero, A.A di 24 anni, è stato trovato un coltello serramanico lungo 17 centimetri, immediatamente sequestrato. Il giovane, così, è stato deferito a piede libero. I finanzieri, insospettiti, hanno proceduto ad estendere le attività di perquisizione presso il domicilio e tutti i luoghi nella disponibilità’ del fermato, rinvenendo anche quattro pistole e alcuni grammi di marijuana già pronta per essere spacciata. Sempre durante la stessa attività di controllo, la Guardia di finanza ha anche scoperto un allaccio abusivo alla rete elettrica all’interno dell’immobile di proprietà di M.D.A. Per questo motivo è stato deferito anche il padre del giovane, in quanto intestatario del contratto di fornitura elettrica. Tutto il materiale  è stato sequestrato mentre il 25enne è stato arrestato.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Danneggiamento aggravato e detenzioni armi, due arresti

Mirko

Scoperti 12 lavoratori in nero nel Vibonese

Matteo Brancati

Esclusiva C7: fra poco “uscita pubblica” di Jasmine Cristallo, forse “pugnalata alle spalle”

Danilo Colacino
Click to Hide Advanced Floating Content