Calabria7

Armi e narcotraffico nel Cosentino, chiesto il rinvio a giudizio per 49 indagati

Erano in grado, secondo gli investigatori, di far transitare fiumi di cocaina dal litorale a nord della Calabria. La Procura distrettuale antimafia di Catanzaro ha chiesto il rinvio a giudizio per 49 persone indagate nel processo denominato Katarion contro il clan Muto operante sulla costa tirrenica cosentina. L’udienza preliminare è stata fissata dal Gup di Catanzaro per il 25 ottobre prossimo. Sessantotto i capi di imputazione contestati, tra cui traffico di sostanze stupefacenti aggravato dalla disponibilità di armi e dall’agevolazione della cosca. I carabinieri, nel corso delle indagini, hanno documentato circa 250 episodi di cessione di droga ed episodi estorsivi che in tre casi hanno riguardato imprenditori e commercianti della zona.

‘Ndrangheta e droga nel Cosentino, Gratteri: “Traffico di stupefacenti per mantenere i detenuti”

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Lavori per la ‘Strada del Mare’, in 4 giudizio a Vibo Valentia

Matteo Brancati

Investito da pirata della strada, muore in ospedale a Catanzaro

manfredi

Aggressione a poliziotti nella zona sud di Catanzaro, Coisp: “Urge una risposta dallo Stato”

Antonio Battaglia
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content