Calabria7

Asp di Reggio, assistenza ai minori inesistente

Asp Reggio

Il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza Antonio Marziale, evidenzia la carenza di personale nell’Asp di Reggio Calabria tanto da minare l’efficienza dell’assistenza ai minori

“Mancano, nell’Asp di Reggio Calabria, 4 neuropsichiatri infantili, 9 psicologi e 17 assistenti sociali, per garantire il minimo indispensabile del servizio dovuto all’utenza, anche e soprattutto quella riferita ai minori”. Lo dichiara Antonio Marziale, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, che aggiunge: “Tra pensionamenti avvenuti nell’anno in corso ed altri che avverranno nel 2020, questo territorio sarà in difficoltà, per esempio, a garantire le esecuzioni giudiziarie del Tribunale per i minorenni nei casi in cui il minore da prova di irregolarità della condotta e del carattere o esercita o è vittima della prostituzione minorile e dunque occorra attivare i servizi sociali per la necessaria opera di recupero, da svolgersi con la collaborazione dei servizi sanitari territoriali, o nel caso lo stesso Tribunale abbisogni di assistenza psicologica volta al reinserimento sociale del minore. Questa terra ha bisogno di servizi e non ci si può giustificare in alcun modo – conclude Marziale – nemmeno dietro il paravento del commissariamento ad acta della sanità, perché prima ancora del recupero dei soldi serve dare risposta ai bambini più sfortunati. La gente non vive di bilanci e partite doppie, ma di bisogni, che in questa terra sono indiscutibilmente emergenziali”.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Giannuzzi (Consorzio Blu Calabria): “Su sanità bisogna alzare la testa”

Matteo Brancati

Don Velonà (Cicas): ‘La chiave per una sanità migliore? Umanizzazione’

nico de luca

Coronavirus, su sito Regione il censimento di chi è rientrato in Calabria

manfredi
Click to Hide Advanced Floating Content