Assegno di inclusione, da oggi in pagamento quello di marzo: ecco chi lo riceve

L'Inps: “Complessivamente i nuclei familiari beneficiari sono 589.291 ma a regime saranno 737.000”
assegno di inclusione

Da oggi, 27 marzo, sarà in pagamento l’assegno di inclusione relativo al mese corrente per i nuclei familiari che hanno già il beneficio in corso e per quelli che hanno inoltrato domanda nei mesi precedenti, la cui istruttoria si è, nel frattempo, conclusa positivamente e che risultano avere il patto di attivazione digitale sottoscritto entro febbraio (primi pagamenti). Lo annuncia una nota dell’Inps che ricorda come complessivamente i nuclei familiari beneficiari di Adi a marzo 2024 risultino pari a 589.291, per un numero complessivo di componenti i nuclei pari a 1.240.584. 

Dati questi, prosegue la nota, “in costante aggiornamento poiché l’assegno di inclusione è stato introdotto solamente a gennaio scorso e sono ancora migliaia le domande che continuano ad affluire giornalmente nei sistemi Inps“. Ed è importante sottolineare, si legge ancora, che, oltre all’Adi che prevede un totale stimato di 737.000 nuclei a regime, a settembre ha preso avvio l’altra misura di inclusione e lavorativa prevista dal decreto lavoro, il Supporto formazione e lavoro (SFL), che mira a raggiungere a regime, come da stime, altri 250.000 beneficiari.

Dati questi, prosegue la nota, “in costante aggiornamento poiché l’assegno di inclusione è stato introdotto solamente a gennaio scorso e sono ancora migliaia le domande che continuano ad affluire giornalmente nei sistemi Inps“. Ed è importante sottolineare, si legge ancora, che, oltre all’Adi che prevede un totale stimato di 737.000 nuclei a regime, a settembre ha preso avvio l’altra misura di inclusione e lavorativa prevista dal decreto lavoro, il Supporto formazione e lavoro (SFL), che mira a raggiungere a regime, come da stime, altri 250.000 beneficiari.

Comunicazione via Sms/mail a chi lo riceve per la prima volta

Nel caso di primi pagamenti Adi, comunque, i beneficiari riceveranno avviso via Sms/mail della disponibilità della carta di inclusione presso qualsiasi ufficio postale con la prima mensilità spettante accreditata. Alla stessa data del 27 marzo, verranno anche disposte le decadenze per le domande per le quali, in sede di rinnovo, non risulti confermato il possesso dei requisiti. 

Sul sito Adi un tutorial per presentare domanda

Si ricorda che a partire dai pagamenti della mensilità di marzo, è necessario avere un’attestazione Isee 2024. Pertanto, nel caso in cui non venga rilevata, le prestazioni già in corso di erogazione basate su un Isee 2023, verranno sospese fino alla presentazione della nuova Dsu. L’erogazione verrà ripresa dopo che, sulla base dell’Isee in corso di validità, venga confermato il possesso dei requisiti per l’accesso alla prestazione. Nella pagina informativa dell’Adi è stato pubblicato un tutorial per facilitare il percorso di presentazione della Domanda: “Adi: invio domanda”. (Adnkronos)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Nel corso dell'incontro sarà presentato il dossier elaborato dai circoli locali di Legambiente basato sulla campagna di monitoraggio effettuata su alcune aste fluviali
Messa in sicurezza l’area, è stato chiuso al traffico il tratto interessato dal rogo per il tempo necessario alle operazioni di spegnimento
Il governatore: "La nostra terra ha vitigni eccellenti e tante piccole cantine"
Ordinato sacerdote nel 1936 fu membro per sedici anni della Compagnia di Gesù, insegnando filosofia e teologia
Sul posto il personale medico del 118 ed i carabinieri per i rilievi del caso, assieme a squadre dell'Anas
Le osservazioni in vista della conferenza di impatto ambientale
L'aspirante primo cittadino parla anche delle "condizioni disagevoli per l’erogazione delle prestazioni" e del "sovraccarico di lavoro"
Il più grande festival della regione, dall’anima itinerante e dal respiro internazionale, sarà inaugurato lunedì 15 aprile
Intanto il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, è in contatto con i prefetti delle città italiane
L'uomo non ha saputo specificare la provenienza del denaro che per gli investigatori sarebbe frutto di illeciti
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved