Calabria7

Associazione Genitori in rete: “A Catanzaro sì alla riapertura della scuola ma in sicurezza”

coronavirus civita

Scuole riaperte ma in sicurezza. È questa in estrema sintesi l’istanza dell’associazione “Genitori in Rete” al sindaco e presidente della Provincia di Catanzaro, Sergio Abramo, a cui hanno richiesto un incontro sul tema. Un’iniziativa realizzata in collaborazione con il movimento “La Forza Siamo Noi” che ha scritto anche agli 80 primi cittadini della provincia catanzarese. Le priorità sono i diritti fondamentali dell’istruzione e della salute mediante l’ausilio di protocolli nazionali, certi ed efficaci, per consentire un rientro a scuola in tutta sicurezza. L’associazione di genitori che si occupa di scuola e di benessere dei minori ritiene che un confronto sul tema, in vista della riapertura delle scuole, sia prioritario per il benessere delle
bambine e dei bambini, per i quali la scuola in presenza è fondamentale sia sotto il profilo didattico e pedagogico ma anche di socializzazione e psicologico.

Predisporre protocolli certi ed efficaci

“Vorremmo sottoporre alla sua attenzione i dati raccolti – scrive l’associazione, nella missiva inviata al sindaco del capoluogo di Regione -, soprattutto con riferimento ai territori della provincia di Catanzaro, attraverso il lavoro di ascolto portato avanti dall’Associazione Genitori in rete che ha costituito insieme alle famiglie Calabresi un “Coordinamento Calabria” per dare voce alle esigenze dei bambini e dei giovani calabresi. Insieme a noi saranno presenti i delegati del Movimento “La forza siamo noi”, nato dall’unione di famiglie calabresi convinte dell’importanza della riapertura della scuola al fine di scongiurare i danni che la sua chiusura sta provocando sui bambini e sui ragazzi”. Una lettera inviata per conoscenza anche al Direttore del Dipartimento Prevenzione dell’Asp di Catanzaro, dott. Giuseppe Caparello e all’Ufficio Scolastico,- II Ambito Territoriale Catanzaro in cui viene specificato che: “Nell’incontro vorremmo confrontarci  sull’applicazione e comunicazione delle procedure nazionali previste dal protocollo n. 58 dell’ISS e sulle procedure sugli screening in ambito scolastico su cui ha avuto modo di dare anticipazioni nella conferenza stampa di ieri (24 novembre, ndr). Ciò che chiediamo alle Istituzioni – conclude l’associazione di genitori – è di predisporre protocolli certi ed efficaci per consentire un rientro a scuola in tutta sicurezza. Pertanto se ritenesse opportuno invitare anche un referente dell’ASP e rappresentanti del mondo dei dirigenti scolastici, ne saremmo lieti”.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Al catanzarese Paolo Ferragina un’onorificenza dell’Università di Pisa

manfredi

Ricandidatura Oliverio, sostegno dal sindaco di Zagarise Gallelli

nico de luca

Successo per il kit bebè-fondo pensione aperto dal Comune di Soverato

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content