Calabria7

“Associazione Italiana Giovani Avvocati” Catanzaro, eletto il nuovo Consiglio direttivo

aiga catanzaro

Si respira un’aria di rinnovamento, carica di energia, con un profondo desiderio di restyling organizzativo nella gestione statutaria e nella creazione degli eventi culturali della giovane avvocatura del capoluogo di Regione. Con l’ambizione di creare una realtà associativa in ambito forense per quanto possibile feconda, protesa al dialogo, allo scambio di idee, e perché no, anche ricca di proposte de iure condendo, nel pieno interesse della cultura giuridico-forense ed in piena sinergia con tutte le istituzioni e con l’ambiente cittadino.

Una sezione composta da giovani avvocati ma proiettata anche verso quella parte di avvocatura “d’esperienza”, che potrà senz’altro contribuire ad incrementare sempre più il bagaglio conoscitivo dei soci. In una frase: una associazione di avvocati “aperta al Foro e calata nel Foro catanzarese”, nella sua accezione più ampia. Un concreto segnale di questo “passaggio a Nord-Ovest” lo si percepisce chiaramente dall’esito dell’assemblea dei soci dell’Aiga di Catanzaro, tenutasi qualche giorno fa, non solo dal risultato elettorale ma anche dalle proposte già in cantiere.

Il nuovo Consiglio Direttivo

L’assemblea ha eletto all’unanimità e per acclamazione il nuovo Consiglio Direttivo, approvando la candidatura dell’avvocato Antonio Arnò come presidente e dell’avvocato Francesco Mancuso come vicepresidente. Ricoprono, inoltre, la veste di segretario l’avvocato Yves Catanzaro e quella di tesoriere l’avvocato Anna Cavagnetti. Assumono l’incarico di consiglieri gli avvocati: Gloria Severino, Rossella Cantaffa, Antonio De Filippis, Ludovica Gualtieri, Vincenzo Sgromo, Paolo Pitaro e Alessandro Aiello. Il Collegio dei Probiviri è composto dall’avvocato Marco Grande, dall’avvocato Andrea Lollo e dall’avvocato Andrea Carollo. È stato eletto delegato nazionale l’avvocato Fausto Colosimo.

Sotto il profilo organizzativo si è subito deliberato di programmare a breve termine un convegno su una tematica riguardante un particolare aspetto di tutela della famiglia. Si registra, infatti, nelle attività convegnistiche forensi una predilezione per l’analisi della tutela normativa di quelle situazioni “patologiche” che si possono creare all’interno delle relazioni familiari. È invece interesse dell’Aiga di Catanzaro organizzare un convegno sui “Profili di tutela della famiglia nel sistema penitenziario”. Nell’accostarsi al difficile rapporto tra “istituto penitenziario” e “mondo esterno”, l’incontro coglierà l’occasione per ricercare dei punti di equilibrio, che valgano a contemperare le sempre pressanti esigenze di difesa sociale con il diritto – di caratura costituzionale e sovranazionale – “all’unità familiare”.

Un “nuovo inizio”

Da un’analisi d’insieme dell’ordito normativo in argomento, verrà messa in luce la concreta sensibilità del sistema penitenziario verso il rapporto familiare, che si manifesta con la predisposizione di specifiche disposizioni di tutela. Disposizioni, queste, che contribuiscono, in maniera davvero significativa, a “mantenere”, “migliorare” o “ristabilire” le relazioni dei detenuti con i propri familiari. Infine, l’Aiga di Catanzaro rende noto che ha già pianificato la creazione di alcuni Dipartimenti, organizzati per Settori Scientifici Disciplinari, la cui articolazione e direzione verrà presto comunicata. Si apre quindi la nuova stagione della giovane avvocatura catanzarese, con l’auspicio che da questo “nuovo inizio” possano ottenersi i migliori risultati e le migliori soddisfazioni, anche in ambito nazionale.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Parcheggi selvaggi sui prati del Parco Nazionale della Sila, raffica di sanzioni

Maria Teresa Improta

I laici dell’Azione Cattolica di Catanzaro-Squillace tra il fuoco e la brezza

manfredi

Cittadella regionale, piazza intitolata a San Francesco di Paola (SERVIZO TV)

Carmen Mirarchi
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content