Assunzioni fittizie in Calabria per truffare l’Inps, condannati due commercialisti (NOMI)

Secondo l'accusa, i professionisti hanno raggirato l’Inps facendosi erogare l’indennità di disoccupazione per dipendenti di società da loro gestite, licenziati dopo essere stati fittiziamente assunti
truffa inps

Due commercialisti sono stati condannati a Milano per un truffa ai danni dell’Inps relativa alla percezione indebita dell’Aspi, l’ex indennità di disoccupazione, per un danno di oltre 18 mila euro. I giudici della quarta sezione penale, presieduti da Angela Scalise, ha inflitto rispettivamente un anno e mezzo e un anno e 4 mesi (pena sospesa) a Stefano Macrì e Salvatori Giorgi, ritenuti colpevoli per un solo capo d’imputazione contestato dal procuratore aggiunto Eugenio Fusco, titolare dell’inchiesta condotta dalla guardia di finanza.

Come riuscivano a raggirare l’Inps

Come riuscivano a raggirare l’Inps

Secondo lo schema ricostruito dagli inquirenti, i due professionisti hanno raggirato l’Inps facendosi erogare l’indennità di disoccupazione per dipendenti di società da loro gestite, licenziati dopo essere stati fittiziamente assunti. Le indagini erano partite dalla denuncia di un imprenditore che si era rivolto allo studio di Macri e Giorgi per curare il fallimento della sua società che, però, aveva maturato un debito con l’ente di previdenza sociale. Le assunzioni fittizie riguardavano persone di origini calabresi, alcune residenti a Locri e San Luca, che non hanno mai prestato attività lavorativa nelle società coinvolte nell’inchiesta.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE

La storia di Sherlock Holmes, un mito che non tramonta mai

"Le risorse ci sono e questa settimana sarò in Senato per l'approvazione definitiva del decreto Ponte" ha detto il ministro
Migliaia di visitatori, oltre trecento scuole (tra calabresi e piemontesi) in presenza e da remoto, illustri personalità, tutti rapiti da quello che è stato definito il migliore stand della fiera
Nel giro di pochi minuti è stata portata all'ospedale dove è morta. La piccola, però, era già in coma
Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e i soccorsi sanitari con un'ambulanza e l'elisoccorso. Inutili le manovre salvavita
L’elezione all’unanimità è avvenuta nel Consiglio direttivo dell’associazione regionale, rinnovato lunedì 22 maggio
"Abbiamo sempre prestato grande attenzione all’innovazione e allo sviluppo del territorio", spiega il presidente Sebastiano Barbanti
Due le vetture coinvolte, una Mercedes E270 e una Nissan Qashqai. I feriti sono stati trasportati in ospedale
Il brevetto si articola in 4 gruppi di prove sportive (oltre a una dimostrazione di nuoto) che evidenziano la preparazione fisica del brevettato sotto diversi aspetti
Il club bianconero a giugno affronterà anche il processo per la manovra stipendi
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2023 © All rights reserved