Calabria7

AstraZeneca, verso lo stop ai giovani: vaccino solo a chi ha più di 60 anni

Coronavirus in Calabria

Somministrazione del vaccino AstraZeneca esclusivamente agli over-60. È questa, come riporta il Corriere della Sera, la raccomandazione che dovrebbe arrivare oggi dal ministero della Salute sull’utilizzo del siero interessato. Lo scenario più probabile, quello più atteso, è che arrivino nuove indicazioni da parte degli esperti per l’uso dei vaccini a vettore virale, riservandoli esclusivamente agli over 60, o agli over 50, mentre ai più giovani saranno somministrati solamente i vaccini a mRna come Pfizer o Moderna.

Un repentino cambio di rotta rispetto alla linea degli open-day, organizzati dalle Regioni appositamente per vaccinare i più giovani, che getta la popolazione nella confusione più totale. Tante le prenotazioni cancellate. I cittadini e i governatori delle varie regioni italiane chiedono un’indicazione chiara dopo i molti dubbi espressi da svariati medici e scienziati sull’utilizzo di AstraZeneca per i ragazzi e le donne sotto i 40 anni.

“Tutti i vaccini sono sicuri”

“Tutti i vaccini sono sicuri ed efficaci” ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza in attesa del parere del Comitato tecnico scientifico. La questione si è posta a seguito degli open day organizzati da vari enti locali proprio con il vaccino anglo-svedese ed aperti ai giovani a partire dai 18 anni e dopo il decesso di una ragazza che ha sviluppato una trombosi rara oltre ad altri casi segnalati di eventi avversi. Resta ancora un nodo da sciogliere per quanto riguarda la decisione su chi dovrà assumersi la responsabilità di cambiare nuovamente linea. Si dovrà decidere, inoltre, se concedere l’autorizzazione a somministrare la seconda dose – per completare il ciclo vaccinale – con un siero differente da Astrazeneca e Johnson & Johnson.

“Sono sconcertato”

“Perché i vaccini sopra i 60 anni, AstraZeneca, sono stati distribuiti ai giovani, sapendo ci fosse questo rischio quando c’è a disposizione un’alternativa come Pfizer? Sono sconcertato. Abbiamo discusso a lungo sul problema di AstraZeneca. Abbiamo discusso del fatto che sarebbe dovuto essere dato sopra i 60 anni. Sebbene sicuro ed efficace, c’erano delle alternative e non valeva la pena correre rischi”, ha commentato il virologo Andrea Crisanti, parlando della morte della giovane diciottenne in Liguria.

LEGGI ANCHE | Caos Astrazeneca, in Calabria somministrato anche ai giovani over 18

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Al via il progetto “Natural- Mente” della Fondazione Ualsi

manfredi

Rende, il 16 maggio incontro sull’equità di merito

Matteo Brancati

Farmacie: tre mesi di ritardo nei rimborsi ASP Catanzaro

nico de luca
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content