Attimi di panico a Soverato, in fiamme balcone dell’Asp

Attimi di panico vissuti questa mattina in prossimità della Galleria Vittorio Emanuele nel comune di Soverato, nel Catanzarese, per un incendio divampato sul balcone dell’ambulatorio di neuropsichiatria infantile dell’Asp.

Le fiamme hanno interessato materiali vari e buste di rifiuti che erano temporaneamente stati collocati sul balcone.

Le fiamme hanno interessato materiali vari e buste di rifiuti che erano temporaneamente stati collocati sul balcone.

Nessun danno a persone ed alla struttura. Attimi di panico vissuti dai pazienti presenti al momento nell’ambulatorio e dagli abitanti dello stabile a causa del fumo denso originatosi dalla combustione. Un’operatrice dell’Asp si prodigava ad una prima opera di spegnimento con un estintore in attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco del distaccamento di Soverato.

Accertamenti in corso circa l’origine dell’incendio ma l’ipotesi più accreditata è quella accidentale.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Le irregolarità in materia di assunzione sono state scoperte nell'ambito dei controlli avviati in materia di sicurezza sul lavoro
storie
La fece realizzare l’avvocato Giovanni Correale Santacroce, socialista, primo sindaco del capoluogo dopo la caduta del fascismo
Eseguite 10 misure cautelari nei confronti di 4 donne e due uomini che gestivano le minori. Gli incontri avvenivano in un b&b
Il magistrato in aula aveva chiesto la condanna a poco più di un anno di reclusione per l'imputato giudicato con rito abbreviato
il retroscena
L'idea di poter beneficiare di un loro sostegno sotterraneo a discapito del centrodestra? Tutte le contraddizioni di un comizio elettorale
Serie B
La squadra di Vivarini a un passo dal clamoroso sorpasso nel finale con Donnarumma che colpisce il palo. Si deciderà tutto sabato allo Zini
Insussistenti gli addebiti disciplinari che venivano contestati all'ex procuratore aggiunto di Catanzaro già prosciolto dalle accuse a Salerno
"Sempre più numerose le segnalazioni di utenti che denunciano telefonate da parte di presunti rappresentanti di aziende o altri enti"
A bordo c'erano 211 passeggeri e 18 membri dell'equipaggio. Ancora non è chiaro esattamente cosa sia successo
I dissidi che hanno portato alla lite sarebbero da ricondurre a problemi di natura privata. L’arma è stata sequestrata 
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved