Autonomia differenziata, Fiorita: “Questa riforma abbandona il Sud al suo destino”

Nuovo documento firmato da quasi 200 sindaci manifesta l'opposizione calabrese alla proposta di legge in esame nel Senato

“Purtroppo l’avvio dei lavori in Senato per l’esame della proposta di legge sull’Autonomia differenziata segna un’ulteriore avvicinamento verso l’approvazione di una riforma che io ho considerato sin dal primo momento e continuo a considerare disastrosa non soltanto per il Sud ma per l’intero Paese, perché tradisce i principi di solidarietà ed uguaglianza ai quali si ispira la nostra Costituzione”. Lo ha detto il sindaco di Catanzaro, Nicola Fiorita, parlando con i giornalisti a margine di un’iniziativa promossa dall’Anpi sul tema “Antifascismo costituzionale, Autonomia differenziata, premierato”.

“Costruendo un sistema – ha aggiunto – in cui chi è più forte e chi è più evoluto potrà esserlo ancora di più e chi è più debole dovrà far fronte da solo alle sue debolezze, non soltanto si affossa ogni prospettiva di sviluppo per il Sud ma si nega quella solidarietà e quello stare insieme che alla base di ogni comunità”.

“Costruendo un sistema – ha aggiunto – in cui chi è più forte e chi è più evoluto potrà esserlo ancora di più e chi è più debole dovrà far fronte da solo alle sue debolezze, non soltanto si affossa ogni prospettiva di sviluppo per il Sud ma si nega quella solidarietà e quello stare insieme che alla base di ogni comunità”.

“Riforma gravemente nociva”

“Quindi io considero la riforma che viene proposta gravemente nociva. – continua Fiorita – Per quello che possiamo, noi ci opponiamo e continueremo ad opporci con atti formali a questa riforma. Lo abbiamo fatto indossando le fasce tricolori davanti alle Prefetture. Ed oggi sono stato tra i promotori di un nuovo documento che è stato firmato da quasi 200 sindaci che dice una cosa banalissima. E cioè che per come si sta prospettando questa riforma abbandona il sud al suo destino”.

“Io penso che tra i doveri di un sindaco – ha detto ancora il sindaco – ci sia quello di difendere i valori della sua comunità e, più in generale, i valori repubblicani. Ho giurato fedeltà a una Costituzione che dice che siamo tutti uguali e che il nostro Paese si ispira ai principi della solidarietà e che nega ogni forma di egoismo. Quello stesso egoismo su cui è basata questa riforma. Per cui io credo che essere contro questa riforma sia un dovere rispetto alle persone che mi hanno votato ma anche un dovere rispetto al giuramento di fedeltà alla nostra Repubblica che ho fatto il giorno in cui ho indossato per la prima volta la fascia tricolore”. (ANSA)

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Il provvedimento del sequestro penale è stato assunto dalla capitaneria di porto di Soverato dopo i controlli effettuati
Tra gli altri interventi in fase di avvio, anche il ripristino della pavimentazione in corrispondenza di viadotti e sottopassi, pulizia delle cunette, taglio erba e ripristino della segnaletica orizzontale
I prodotti, nonostante il tentativo di renderli molto simili agli originali, si sono in realtà rivelati delle imitazioni di noti brand
Adesso rischiano una multa fino a 50mila euro. I granchi, nei bagagli insieme ad altro pesce, sono sopravvissuti a un viaggio di dieci ore
Il Comandante ha dialogato con i presenti e illustrato, anche mediante esempi concreti, le principali modalità utilizzate dai truffatori
L'incendio è scoppiato nel pomeriggio di ieri in un appartamento al quarto piano dell'edificio che contava 15 piani e 137 appartamenti
Le temperature rientreranno nelle medie del periodo con un crollo di 10 gradi, allerta della Protezione Civile in 9 regioni d'Italia
L'Intervista
L’azione sempre più incisiva della prefettura per impedire ai clan di infiltrarsi nel tessuto economico. Boom di interdittive antimafia: 18 nell’ultimo anno
Il rogo in contrada Scordovillo ha interessato cataste di rifiuti di vario genere (materiale plastico, gomme, carcasse di elettrodomestici, bottiglie di gpl etc.)
Accolta dai giudici la perizia sulla parasonnia: al momento dei fatti l'uomo non era del tutto cosciente
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved