Autonomia differenziata, i consiglieri regionali del Pd annunciano battaglia per bloccare la “secessione della Lega”

"Il governo Meloni - affermano i dem - paga la sua cambiale alla Lega per avere in cambio il sì alla riforma del premierato e potere affrontare le elezioni europee"
autonomia differenziata

“Siamo davanti all’attacco più grave e subdolo lanciato all’unità del Paese e al Meridione d’Italia. Il centrodestra, pilotato dalla Lega di Matteo Salvini, ha ottenuto il via libera al Senato al progetto di autonomia differenziata che scava un solco incolmabile fra le Regioni del Nord e quelle del Sud, creando cittadini di seria e di serie b”. Ad affermarlo è il gruppo del Pd in Consiglio regionale, dopo l’approvazione in Senato dell’Autonomia differenziata elaborata dal ministro leghista Roberto Calderoli.

“Con un tentativo maldestro di confondere le carte affermando che l’autonomia in Costituzione l’avrebbe inserita il centrosinistra – prosegue la nota dei dem – il governo Meloni paga la sua cambiale alla Lega per avere in cambio il sì alla riforma del premierato e potere affrontare le elezioni europee con trofei da esibire sui palchi dei comizi. Sulla pelle degli italiani e dei cittadini del Sud il governo Meloni, il più antimeridionalista della storia d’Italia, continua dunque a perseguire esclusivamente i propri interessi calpestando diritti fondamentali e aumentando le disparità”.

“Con un tentativo maldestro di confondere le carte affermando che l’autonomia in Costituzione l’avrebbe inserita il centrosinistra – prosegue la nota dei dem – il governo Meloni paga la sua cambiale alla Lega per avere in cambio il sì alla riforma del premierato e potere affrontare le elezioni europee con trofei da esibire sui palchi dei comizi. Sulla pelle degli italiani e dei cittadini del Sud il governo Meloni, il più antimeridionalista della storia d’Italia, continua dunque a perseguire esclusivamente i propri interessi calpestando diritti fondamentali e aumentando le disparità”.

Il report di Gimbe

“L’ultimo report di Gimbe sulla migrazione sanitaria – aggiungo i consiglieri regionali del Pd – ha mostrato, numeri alla mano, gli effetti devastanti dell’autonomia differenziata sulla sanità nelle Regioni del Sud. E il presidente Cartabellotta ha espresso il suo apprezzamento per il lavoro del gruppo del Pd sul tema. Eppure il governo continua a fare orecchie da mercante con la complicità inaccettabile dei governatori delle Regioni meridionali e dei parlamentari di centrodestra del Sud che stanno svendendo i diritti dei loro elettori”.

“Il Pd – conclude la nota – come dimostrato dall’opposizione esercitata ieri a palazzo Madama, e dall’intervento del senatore Nicola Irto, darà battaglia fino in fondo, coinvolgendo tutte le forze sane della società, per bloccare una riforma dannosa, classista, divisiva che potrebbe segnare il punto di non ritorno per il Meridione e per il futuro del Paese”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
La presenza dell'arcivescovo al convegno "No all’autonomia differenziata, Si all’Italia unita dei Comuni” non è piaciuto al partito di Salvini
Il volontario 41enne regala sorrisi ai piccoli pazienti oncologici. Ha ricevuto la benedizione del Pontefice per lettera, ma lo vuole vedere di persona
“E se neanche gli arredi sono dignitosi, immaginiamo cosa accade nei settori più importanti!”, sostiene il consigliere regionale
Geograficamente la quantità di sanzioni si concentra di più a Nord, dove si paga l'84,3% dei verbali; solo il 15,7% è fra Sud e Isole
Il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha accolto la tesi della difesa. La casa di cura era stata accusata per smaltimento illecito di rifiuti sanitari pericolosi
Nonostante le piste siano chiuse per l’assenza di neve, numerosi turisti ancora utilizzano la parte finale delle discese con lo slittino
Serie D
Il Trapani espugna Locri e va a +10 sul Siracusa, sconfitto ieri a San Luca
Due le operazioni di salvataggio, la segnalazione arrivata da Alarm Phone. Chiesto un porto sicuro più vicino possibile
L'assassino lo aspettava sotto la sua abitazione, forse aiutato da un complice
Il caso
Sulla spinosa vicenda Calabria7 ha chiesto il parere del noto legale vibonese che dopo aver studiato le carte è arrivato a questo risultato
RUBRICHE

Calabria7 utilizza cookie, suoi e di terze parti, per offrirti il miglior servizio possibile, misurare il coinvolgimento degli utenti e offrire contenuti mirati.

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved