Calabria7

Autunno al mare in Calabria: un Paradiso sprecato

Non è una novità, ma questa affermazione aumenta il rammarico generale dei calabresi. Oggi, 13 ottobre 2019, le spiagge calabresi sono state prese d’assalto da residenti e da, seppur pochi, turisti. Nelle immagini vediamo scatti da Soverato e Caminia, ma sia la costa ionica che quella tirrenica hanno ospitato i bagnanti. La temperatura sui trenta gradi ha favorito la domenica autunnale al mare, ma in pratica le spiagge calabresi sono frequentate ormai da maggio scorso, a dimostrazione di quanto lunga sia la bella stagione in Calabria. Il grande rammarico, invece, sta nel fatto che nonostante la sporadica presenza di turisti stranieri, la Calabria non sia attrezzata ad accogliere migliaia di turisti che volentieri trascorrerebbero alcuni giorni al caldo e al mare, soprattutto dal nord Europa, senza dover intraprendere viaggi intercontinentali. Purtroppo, tranne singole eccellenze, il territorio calabrese non è collegato, mancano i trasporti, mancano le strutture turistiche e mancano, di conseguenza, i turisti. L’economia della regione più povera d’Europa dovrebbe avere dal turismo la linfa vitale, a parole lo si dice da sempre, nei fatti non si è ancora visto. Ecco perché la Calabria, per quanto meravigliosa, alla fine rimane solo un Paradiso sprecato.

a.m.

Redazione Calabria 7

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Catanzaro, Celia: “Politica del baratto, Sieco renda pubbliche le assunzioni recenti”

manfredi

Coronavirus, sindaco Lamezia: “Basta fake news, nessun medico contagiato”

Matteo Brancati

Sud, presentato il primo rapporto che anticipa i trend del Mezzogiorno

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content