Calabria7

Avrebbe appiccato vari incendi nel Cosentino, un uomo in manette

San Fili

Avrebbe appiccato diversi incendi nel territorio di Albidona, nel Cosentino, durante l’estate scorsa. I carabinieri forestali hanno eseguito stamane un’ordinanza del gip del Tribunale di Castrovillari di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un uomo di 54 anni, M. R., accusato del reato di incendio boschivo doloso continuato e aggravato. La misura cautelare, richiesta dal Pubblico Ministero Flavio Serracchiani, è stata adottata sulla base dell’attività investigativa e tecnica dei militari della Stazione Carabinieri Forestale di Trebisacce. ​ L’uomo sarebbe l’autore di diversi incendi che hanno gravemente compromesso il patrimonio boschivo, bruciando diversi ettari. Avrebbe utilizzato come innesco una candela lasciata accesa nel mezzo della vegetazione. Un sistema rudimentale che gli consentiva di allontanarsi dal luogo prima che il rogo divampasse. Ma i militari, insospettiti dalla presenza dello stesso fuoristrada nei luoghi degli incendi, avevano iniziato una specifica attività investigativa attraverso servizi di osservazione dell’area che hanno portato all’individuazione dell’uomo, al quale sono state sequestrate diverse candele e coltelli usati per preparare gli inneschi, oltre al ritiro cautelativo di armi e munizioni in suo possesso.

© Riproduzione riservata.

Articoli Correlati

Coronavirus in Calabria, Occhiuto: “Pandemia sotto controllo, lockdown solo per non vaccinati”

Maria Teresa Improta

Incidenti, auto contro palo della luce: un ferito

Mirko

Terremoto, due scosse di magnitudo 2.6 in mare Calabria

Matteo Brancati
Click to Hide Advanced Floating Content
Click to Hide Advanced Floating Content