Avviate verifiche e confronti sull’impiego dei fondi europei in Calabria

Presenti rappresentanti della Commissione Europea, particolare attenzione è stata riservata alla definizione della prossima programmazione 2021/2027

Il presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ha aperto i lavori dell’ottava seduta del Comitato di Sorveglianza del Por Calabria Fesr Fse 2014-2020, che si è svolta, oggi, nella Cittadella regionale a Catanzaro. “Si è trattato – è scritto in una nota – di un importante momento di verifica e confronto sullo stato di esecuzione degli interventi comunitari previsti dall’attuale ciclo di programmazione e di quella futura, sotto la direzione dei lavori dell’Autorità di Gestione, Maurizio Nicolai”. Nello specifico, i lavori del Comitato hanno interessato, tra l’altro, lo stato di attuazione del Por incentrato sul raggiungimento del target di spesa comunitario al 31 dicembre 2021. A confrontarsi sul percorso attuativo del Programma, sono stati i rappresentanti della Commissione Europea, Willbrord Sluijters e Nicola Loi della Dg Regio, Michele Sartorello della Dg Empl, dell’Agenzia per la Coesione territoriale Carla Cosentino, del dipartimento per le Politiche di coesione della Presidenza Consiglio dei Ministri Roberta Ceccaroni, di Anpal Alessandro Lepidini, nonché i dirigenti dell’amministrazione regionale e gli esponenti del Partenariato istituzionale ed economico e sociale.

Gli incontri

Gli incontri

“Nella giornata di ieri, – si legge – la seduta del Comitato di Sorveglianza è stata preceduta dal consueto incontro tecnico dei componenti e dalle visite all’Agenzia regionale per la Protezione dell’ambiente della Calabria (Arpacal). L’obiettivo era di far conoscere il funzionamento del progetto “Centro funzionale multirischi 2.0”, presentato dal direttore Domenico Pappaterra e dai dirigenti e funzionari responsabili dell’intervento, al cantiere del Grande progetto metropolitana di Catanzaro, per visionare lo stato di avanzamento dei lavori illustrato dal responsabile Salvatore Siviglia. Uno spazio è stato dedicato anche al progetto della Ciclovia dei Parchi presentato da Annamaria Corea. Il progetto, coordinato dal settore ambiente, vede il coinvolgimento diretto in qualità di soggetti attuatori dei tre Parchi nazionali e di quello Regionale della Calabria”. Sono seguiti quindi i focus specifici sulle iniziative intraprese dal Programma nel contrasto all’emergenza epidemiologica, sul livello di avanzamento delle strategie territoriali, sulle attività per assicurare la regolare chiusura del programma al 31 dicembre 2023. “Particolare attenzione – si fa rilevare – è stata riservata al percorso di definizione della prossima programmazione 2021/2027. Infine, ampio spazio è stato dedicato al confronto con il partenariato che ha fornito contributi e suggerimenti sulle varie tematiche trattate. Al riguardo, l’Autorità di Gestione ha sottolineato l’importanza del ruolo degli stakeholders e di tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nell’attuazione del Programma”.

© Riproduzione riservata

TI POTREBBE INTERESSARE
Si giocherà stasera il primo turno dei playoff. Gara secca e senza ulteriori appelli. Alle Aquile basta un pari per la semifinale
Migliaia di persone in piazza con l'obiettivo è di bloccare il progetto fortemente sponsorizzato dalla Lega e dal governo di centrodestra
Mamma di una bambina, racconta di essere stata licenziata nel 2022 per "riduzione del personale". Il tribunale le ha dato ragione, ma i soldi non sono ancora arrivati
I consiglieri comunali d Giuseppe Dell'Aquila e Antonio Pace chiedono al sindaco Sergio Ferrari di precisare aspetti fondamentali
Il sindaco Pellegrino: "Un atto gravissimo che colpisce un professionista e un amministratore integerrimo"
Inutili i soccorsi dell’equipe sanitaria, intervenuta con l'elisoccorso. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Il cane è stato sequestrato
"Non ha trovato la forza né il coraggio di spiegare che produrrà un divario enorme tra Nord e Sud, a livello economico, di servizi e diritti"
Presente anche una folta delegazione di abitanti di Punta Faro in Sicilia e Cannitello a Villa San Giovanni, le aree che saranno espropriate
Progetto “Squadra Mobile”. Operazione di contrasto al fenomeno dell’illecito stoccaggio e smaltimento di rifiuti
l'inviato
L’ex sito industriale sepolto dalle erbacce e a rischio igienico- sanitario. Promessi mega progetti per rilanciare l’area diventata simbolo della decadenza del territorio
RUBRICHE

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Catanzaro n.1 del Registro Stampa del 7/02/2019.

Direttore Responsabile Mimmo Famularo
Caporedattore Gabriella Passariello

Calabria7 S.r.l. | P.Iva 03674010792

2024 © All rights reserved